L’importanza della regione all’interno dei trasporti nazionali e non




Trasporti Nazionali e Internazionali

L’Emilia-Romagna al centro del mondo logistico

10 Settembre 2019

Mercoledì 4 settembre si è tenuto a Bologna un convegno in merito alla logistica sostenibile e innovativa.
Durante l’incontro si è più volte parlato della centralità dell’Emilia-Romagna nel campo del trasporto nel settore alimentare.
A favorire questa centralità è, tra le tante cose, la posizione geografica strategica della regione.

L’Emilia-Romagna è infatti un punto di snodo all’interno della penisola grazie anche all’ampio sistema ferroviario di cui gode.
Si parla quindi di una combinazione che permette all’Emilia di essere una giuntura principale soprattutto nel settore agroalimentare, nella commercializzazione e nella distribuzione.

Alla luce di quanto detto appare quindi giustificata la necessità della regione di sentirsi sempre più all’avanguardia nel settore, come è stato sottolineato durante il corso del convegno.
Negli interventi si è parlato del ruolo dell’Emilia all’interno dell’export di prodotti freschi, e dell’interesse che quella zona suscita nelle grandi imprese nazionali nel settore ortofrutticolo.

A conferma di quanto detto è sufficiente pensare al porto di Ravenna, un terminale storicamente dedicato al transito di cereali e delle commodities e importante piattaforma di smistamento nazionale.
Al centro di quanto affrontato al meeting di Bologna c’è il nuovo piano integrato dei trasporti, che prevede il potenziamento delle infrastrutture e delle reti di scambio.
Si tratta di un progetto centrale al fine di rendere sempre più efficiente un sistema logistico di forte impatto economico per l’Italia.

Vuoi saperne di più sul tema del food&bevrage? Scopri il convegno Logisticamente On Food, la partecipazione è gratuita e potete registrarvi cliccando qui.

Ricordiamo inoltre che la registrazione all’evento su questo sito consente l’ingresso omaggio a Cibus Tec.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali