Trasporti nazionali e internazionali

Sostenibilità ambientale e riduzione degli sprechi: l’ambizione di IFCO.

04 agosto 2015
In breve
Le aziende nazionali e internazionali si impegnano davvero nel rispettare l’ambiente e adottare soluzioni sostenibili? Approfondiamo il caso di IFCO System, fornitore internazionale di servizi logistici con oltre 210 sedi in tutto il mondo. L’azienda gestisce annualmente oltre 180 milioni di contenitori di plastica riutilizzabili (RPC), che sono utilizzati soprattutto per trasportare prodotti alimentari freschi dai produttori ai rivenditori alimentari.
Premessa
Parlare di risparmio delle risorse, di rispetto per l’ambiente, di soluzioni green e sostenibilità non è un fatto di ‘moda’, non si tratta di trend topics di cui bisogna discutere per apparire aggiornati, ma una reale e urgente necessità cui per primo il comparto industriale deve far fronte.
In quest’ottica le aziende che si occupano di logistica, trasporti e supply chain non svolgono affatto un ruolo secondario.
Ne parliamo con Eleonora Gemini, direttore generale della filiale italiana di IFCO System.


Intervista
La sostenibilità ambientale è un tema che rientra sempre più nell’agenda delle aziende italiane ed internazionali. Con quale modalità lo affrontate in IFCO?
La sostenibilità ambientale è il fiore all’occhiello del nostro sistema. IFCO Systems si schiera al primo posto come partner in grado di garantire ai propri clienti una logistica ecologica.
Gli RPC (Contenitori Plastici Riutilizzabili) riducono gli effetti negativi sull’ambiente, i rifiuti alimentari e i costi della catena logistica per i produttori e i rivenditori in tutto il mondo. 
Grazie alla loro riutilizzabilità garantita fino a 100 volte, le soluzioni IFCO sono 100% riciclabili: i pezzi considerati fallati o rotti vengono sminuzzati per creare nuove casse.
La struttura compatta a minimo ingombro delle casse permette di risparmiare viaggi ai camion che le trasportano, riducendo le emissioni di CO2.

Quali caratteristiche vi contraddistinguono sul mercato?
Uno dei tratti distintivi di IFCO Systems è senza dubbio l’attenzione all’igiene del prodotto.
Per scelta laviamo il 100 per cento delle casse e per ogni movimento la cassa esce lavata, pulita e igienizzata.
Ci sono però delle eccezioni a livello locale: per esempio, per la IV gamma laviamo le cassette solo quando realmente serve, perché non hanno bisogno di essere lavate e igienizzate ogni volta, contenendo prevalentemente bustine di plastica di insalata.

Il trasporto di merci deperibili spesso va di pari passo con lo spreco alimentare, dal momento che spesso rimangono danneggiate durante il trasporto e quindi scartate. Che soluzioni propone IFCO a riguardo?
Gli RPC di IFCO sono strutturati in modo da resistere a torsioni, la particolare forma a “zeta” delle spondine e del fondo fa sì che il prodotto venga mantenuto fresco e in forma durante il trasporto.
Ciò garantisce una conservazione ottimale, con il prolungamento della vita verde e una riduzione dello spreco alimentare.

Che differenze ci sono, a livello di impatto ambientale, tra RPC e imballi monouso? Sono stati condotti studi particolari a riguardo?
L’impatto ambientale annuo per il trasporto di un miliardo di confezioni di prodotti freschi con RPC, invece che con imballi monouso, equivale all’eliminazione di emissioni di CO2 pari quasi a quelle di 75.000 veicoli, dei rifiuti solidi generati da oltre 400.000 persone e dell’acqua consumata da quasi 600.000 persone.
Uno studio sui danni dell’imballaggio che risale al Maggio 2013, condotto da Fraunhofer IML e dall’Università di Bonn, evidenzia come gli RPC di IFCO, utilizzati in un miliardo di consegne annue, eliminano oltre 4.000 tonnellate di rifiuti alimentari causati dagli eventuali danni ai prodotti, un risparmio pari a ciò che è necessario per fornire ad oltre 2,7 milioni di persone le cinque porzioni di frutta e verdura consigliate giornalmente, per un anno intero.

Ci può parlare di un segmento di mercato specifico?
Le banane sono considerate un bene fondamentale per qualsiasi rivenditore in ambito orto-frutticolo.
In genere, sono il singolo elemento più redditizio in vendita nei negozi e rappresentano tra l’1 e il 3% del fatturato.
I principali rivenditori di generi alimentari sono sempre alla ricerca di nuove soluzioni per ridurre la frequenza dei danni alle banane durante il lungo viaggio dal Sud e Centro America verso l'Europa e gli Stati Uniti, così da ridurre lo spreco e proteggere i profitti.


IFCO ha reso disponibile un modello di cassetta appositamente studiato per garantire il massimo dell’efficienza e il minimo rischio di danneggiamento durante il viaggio delle banane verso i negozi e le tavole degli italiani: la nostra Caja de Oro™, che offre ai rivenditori vantaggi significativi rispetto agli imballaggi monouso durante l'intero processo: dalla raccolta, durante il trasporto, nel magazzino di stagionatura fino al punto vendita.

Altri articoli per Trasporti nazionali e internazionali

Ultimi articoli per Trasporto

Trasporti nazionali e internazionali

Logistica e trasporti: aggiornamento dei corridoi ferroviari

05 agosto 2020
Software e sistemi per il trasporto

Trasporti e logistica marittima: quali saranno i porti del futuro?

27 luglio 2020
Software e sistemi per il trasporto

Geodis a supporto delle aziende logistiche con la piattaforma e-Logistics

23 luglio 2020
Software e sistemi per il trasporto

L’importanza della logistica marittima non è da sottovalutare

22 luglio 2020
Trasporti nazionali e internazionali

Mise: al via Smart Mobility un bando da 20 mln su trasporti e mobilità

01 luglio 2020
Servizi e accessori per il trasporto

Trasporto merci: il nuovo E-Ducato al servizio Mercitalia Logistics

25 giugno 2020

Video

Vedi tutti
Eventi e Workshop

"Alla ricerca della flessibilità" - webinar 07/07/2020

14 luglio 2020
Eventi e Workshop
Logisticamente Out: il workshop in 60 secondi
29 maggio 2019
Interviste
La transpologistica - Global Summit
01 dicembre 2017

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su Twitter

@logisticamente