Un accordo di programma per 32mila container movimentati in più ogni anno.




Trasporti Nazionali e Internazionali

MSC punta tutto su Livorno.

28 Maggio 2014

Un incremento del proprio traffico di contenitori di almeno il 40%, ovvero di almeno 32.000 container in più l’anno rispetto ai circa 80.000 movimentati nel corso del 2013 e poi lavori per quasi 18 milioni di euro finalizzati a migliorare le banchine e la loro accessibilità, oltre alla sicurezza del porto di Livorno.

È questo il significato dall’accordo di programma firmato dal presidente della Regione Toscana, dall’Autorità portuale e dal Comune di Livorno con la MSC, la Mediterraneanean Shipping Company, la società con sede a Ginevra che oltre che di crociere, si occupa anche di trasporto merci.

Da parte sua l’Autorità portuale darà avvio, entro l’agosto prossimo, ai lavori per realizzare in attraversamento del canale di accesso al porto, in zona Torre del Marzocco, un tunnel sottomarino capace di accogliere i nuovi oleodotti di Eni spa. Si tratta di opere del valore di circa 6,1 milioni di euro che dovrebbero essere ultimate entro il maggio 2015.

L’altro intervento, del valore di 1,7 milioni di euro, riguarda i lavori per rendere pienamente operativa la banchina della Calata Bengasi, che dovrebbero essere ultimati entro il gennaio 2016.
Il presidente della Regione ha assicurato l’impegno della Regione per cercare di garantire nel triennio 2015-2017 all’Autorità portuale livornese, gli stessi 4,5 milioni di euro di finanziamenti già concessi dal 2012 al 2014, ovvero 1,5 milioni di euro all’anno.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali