Scopri di più sul bando da 10 milioni di euro messo a disposizione dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per la digitalizzazione dei porti e interporti, un modo per rafforzare l’efficienza logistica e supportare il Sud Italia




Trasporti Nazionali e Internazionali

Attivo bando da 10 mln per la digitalizzazione dei porti e interporti italiani

4 Marzo 2024

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha recentemente lanciato un bando, stanziando 10 milioni di euro, per la digitalizzazione della catena logistica dei porti e interporti nazionali.
Questa iniziativa, annunciata il 23 febbraio 2024, mira a modernizzare e rendere più efficiente il sistema logistico italiano attraverso l’adozione di tecnologie avanzate e sistemi informatici interoperabili.
Gli interporti di rilevanza nazionale sono invitati a sfruttare questa opportunità presentando, entro 45 giorni dalla pubblicazione del bando, progetti di investimento per lo sviluppo di sistemi informatici allineati agli standard di interoperabilità della Piattaforma Logistica Digitale Nazionale (PLN).
Questi progetti dovrebbero focalizzarsi sull’integrazione con i Port Community System (PCS) portuali, sottolineando l’importanza di un sistema logistico connesso e sinergico.
Una delle novità più significative del bando è l’attenzione particolare rivolta alle regioni del Sud Italia.
Almeno il 40% delle risorse disponibili sarà infatti destinato prioritariamente a progetti localizzati nelle regioni meridionali, una mossa strategica per stimolare lo sviluppo economico e infrastrutturale di queste aree.

Tipologie di interventi ammissibili

Il bando prevede tre categorie principali di interventi:

  • Realizzazione di connettori per l’interoperabilità: progetti volti a creare collegamenti funzionali con la PLN e il gateway nazionale eFTI, essenziali per un sistema logistico integrato e efficiente.
  • Sviluppo di servizi base per i sistemi informatici: investimenti per la progettazione e implementazione di servizi informatici fondamentali, con un focus sulla reingegnerizzazione e sull’interoperabilità con le pubbliche amministrazioni e altre piattaforme sia nazionali che private.
  • Estensione e integrazione dei servizi dei FVS: progetti mirati a estendere le funzionalità, migliorare l’integrazione e promuovere una maggiore copertura dei servizi offerti dai nodi interportuali, garantendo una completa interoperabilità con altri sistemi.

Criteri per il cofinanziamento

Per accedere al cofinanziamento, è essenziale che i costi proposti siano direttamente connessi agli obiettivi del progetto, rispecchiando le finalità del bando.
È inoltre necessario che gli interventi inizino solo dopo l’approvazione della domanda di contributo, assicurando così un impiego efficace delle risorse allocate.

Per maggiori dettagli, consulta il bando sul sito ufficiale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Vuoi conoscere in anteprima le notizie pubblicate su Logisticamente.it?
Ricevi la newsletter gratuita per rimanere aggiornato sulle ultime novità del mondo della logistica





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali