Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Tra costi operativi e dinamiche di mercato: guida al calcolo delle tariffe nel settore dei trasporti

Scopri come definire la tariffa di trasporto ideale considerando sia i costi operativi sia le dinamiche di mercato. Esempi chiari e strategie vincenti ti aspettano




Trasporti Nazionali e Internazionali

Tra costi operativi e dinamiche di mercato: guida al calcolo delle tariffe nel settore dei trasporti

10 Ottobre 2023

Quando si parla di tariffa di trasporto, è essenziale considerare non solo i costi diretti, ma due prospettive chiave:

  • Prospettiva di costo: Quali sono le spese legate al mio servizio di trasporto?
  • Visione di mercato: Qual è il prezzo standard per un determinato servizio o tratta?

Durante la stesura di un’offerta, l’autotrasportatore tiene conto di entrambe queste dimensioni. Inizialmente stima il costo totale del servizio, poi applica un margine, e infine verifica la propria offerta rispetto alle dinamiche di mercato.

Analisi dei costi nel trasporto

Ci sono due tipologie principali di costi: fissi e variabili.

  • Costi fissi: Questi rimangono invariati a prescindere dal volume di servizi offerti.
    Comprendono stipendi, ammortamenti, assicurazioni e spese amministrative.
  • Costi variabili: Variano proporzionalmente al volume di attività.
    Tra questi troviamo il carburante, i pedaggi e la manutenzione dei veicoli.

Esempio pratico di tariffazione

Supponiamo che un’azienda di trasporto abbia costi fissi annui di 320.000 € e una flotta di 6 camion che lavorano 210 giorni all’anno, per un totale di 1.260 giorni.

Se l’azienda deve stabilire un prezzo per un servizio di 350 km:

  • Costi fissi: 320.000 € diviso 1.260 giorni = 254 €/giorno.
  • Costi variabili: ipotizziamo siano 260 € per la tratta.
  • Costo totale: 260€ + 254€ = 514 €.

L’incidenza del mercato sulla tariffa

Il prezzo può variare in base alle opportunità di ricarico al termine della consegna.

  • Scenario A: Senza opportunità di ricarico – costo totale: 714 €.
  • Scenario B: Ricarico garantito – costo totale: 514 €.
  • Scenario C: 50% di possibilità di ricarico – costo totale: 614 €.

Considerando un mark-up del 10%, otteniamo le seguenti tariffe:

  • Scenario A: 785 €.
  • Scenario B: 565 €.
  • Scenario C: 675 €.

Se un’azienda, come quella del nostro esempio, propone una tariffa di 675 € ma questa non è competitiva sul mercato, potrebbero esserci diverse ragioni: strutture di costi non ottimali, concorrenti con margini più bassi, o differenti opportunità di ricarico.
Da un punto di vista strategico, la creazione di sinergie con altre aziende potrebbe determinare tariffe più favorevoli per tutti.

Vuoi conoscere in anteprima le notizie pubblicate su Logisticamente.it?
Ricevi la newsletter gratuita per rimanere aggiornato sulle ultime novità del mondo della logistica





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali