SDA, società di spedizioni del Gruppo Poste Italiane, ha avviato la ricerca di Logistics Engineer in tutta Italia per migliorare la gestione e l’organizzazione dei magazzini




Consulenza e Formazione

Logistica e spedizioni: SDA Express Courier alla ricerca di Logistics Engineer

15 Febbraio 2022

Le aziende che operano nel mondo della logistica sono sempre alla ricerca di professionisti preparati da inserire nel proprio organico. A tal proposito SDA, società di spedizioni del Gruppo Poste Italiane, è alla ricerca di Logistics Engineer da inserire in SDA Express Courier.

Si tratta di una figura chiave a supporto dello sviluppo continuo della gestione, dell’organizzazione dei magazzini e della semplificazione dei processi delle piattaforme integrate.
I logistics engineer inseriti nell’organico si occuperanno di proporre soluzioni strutturate e innovative per migliorare i processi e controllare l’efficienza e l’andamento economico dell’impianto, contribuendo a curarne una corretta pianificazione e garantendo il controllo dei costi di gestione dell’hub SDA.

Quali compiti ha il Warehouse Manager / Responsabile della logistica?

Scopri cosa fa e quali sono le sue competenze leggendo l’articolo

Quali sono le principali attività del Logistics Engineer?

Nello specifico SDA ricerca Logistics Engineer che in coordinamento con l’area di Operations e in partnership con un team altamente specializzato si svolgeranno principalmente queste attività:

  • presidiare i flussi operativi fisici, interni ed esterni all’impianto, e proporre soluzioni e sviluppi tecnici per la risoluzione di problematiche e il miglioramento della produttività dell’impianto finalizzati alla massimizzazione del suo rendimento;
  • identificare azioni di miglioramento e garantire il loro sviluppo tanto nella fase di test, quanto nell’implementazione, garantendo il controllo dei costi di gestione e identificando i centri di responsabilità;
  • garantire il costante aggiornamento (disegno e implementazione) del piano di smistamento nell’ottica della massimizzazione della produttività degli impianti e dell’Hub in generale;
  • effettuare analisi continuative della produttività dei nuovi impianti e monitorare l’andamento degli indicatori di qualità;
  • fornire indicazioni per il miglioramento continuo delle performance e per gli interventi manutentivi connessi;
  • elaborare la reportistica relativa alle aree di propria competenza, monitorando le performance logistiche dell’Hub (livelli di servizio, KPI’s, produttività, ecc.) e considerando le soluzioni proposte per il miglioramento dei flussi, sia attraverso modifiche all’organizzazione degli stessi, sia attraverso investimenti tecnologici in caso di problematiche.

Vuoi conoscere in anteprima le notizie pubblicate su Logisticamente.it?

Ricevi la newsletter gratuita per rimanere aggiornato sulle ultime novità del mondo della logistica





A proposito di Consulenza e Formazione