“I colli eccezionali hanno un valore medio di 1 milione di euro”.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Porto di Venezia-Iran: un servizio attivo dal 1992.

18 Aprile 2016

“Il valore economico del comparto dell’impiantistica è molto rilevante, i colli eccezionali movimentati a Venezia hanno un valore medio di 1 milione di euro.
Del traffico di break bulk tra Venezia e il Golfo Persico oggi gestiamo circa il 10%”.
Così Paolo Costa, presidente dell’Autorità Portuale di Venezia, ha commentato un servizio, quello della “Bsle Genova”, che collega Venezia con i principali porti dell’Iran e del Golfo Persico.

Il servizio, attivo dal 1992, è rimasto attivo anche durante l’embargo esportando merci varie, colli eccezionali e impiantistica, come riportato da ‘La Nuova’.
Un flusso costante che ha garantito la fornitura per l’infrastrutturazione dell’Iran tramite i porti di Bandar Abbas, Bandar Imam Khomeini e Assaluyeh Port.

La “Bsle Genova” ha lasciato gli ormeggi dal terminal Multiserver di Porto Marghera martedì 12 aprile.
“La partenza – ha affermato Costa – è un’importante conferma della relazione storica che ha fatto del Porto di Venezia il riferimento per questo Paese anche negli anni più difficili.
Un traffico importante che lo scalo lagunare vuole continuare ad incrementare grazie alla fine dell’embargo e a vantaggio delle imprese italiane e del Nord Est”.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali