L’obiettivo è quello di far tornare competitiva in Europa la Logistica italiana.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Confetra chiede al Governo determinazione sul processo di cambiamento.

13 Aprile 2016

Nel corso della sua 70esima assemblea annuale Confetra ha chiesto al Governo un Piano industriale che consenta alle imprese dell’ambito logistico di tornare ad essere nuovamente competitive sul piano europeo.

Nereo Marcucci, presidente Confetra, la confederazione che riunisce le aziende di trasporti e di logistica, è intervenuto ribadendo che, nonostante il Governo stia agendo bene nell’azione di ammodernamento del modello di governance dei porti e di rilancio del cargo ferroviario, ora è necessario essere determinati per evitare che si blocchi il processo di cambiamento.

Chiediamo che si vada presto alla fine di questo percorso e auspichiamo che nessuna regione si frapponga alle decisioni che sono state assunte.
Comprendiamo che qualcuno abbia chiesto anni di transizione.
Sapendo che nel nostro Paese non c’è niente di più stabile che la transizione, preferiremmo che nessuno utilizzasse quella possibilità”, ha dichiarato Marcucci.

Intervenuto all’Assemblea, il ministro dei Trasporti e Infrastrutture, Graziano Delrio, ha rassicurato sulle intenzioni del Governo, auspicando collaborazione da parte di tutti gli attori in campo: “È un cambiamento reale quello che stiamo facendo, però sta cominciando a dare i suoi frutti perché tutti gli investimenti si stanno orientando a coordinare i vari nodi della rete”.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali