Ecco come sta cambiando la movimentazione merci per uno dei più importanti porti.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Nuovi collegamenti per potenziare Genova.

27 Novembre 2015

Crescono i collegamenti ferroviari merci gestiti da FuoriMuro e InRail.
Le due imprese, che puntano a sviluppare collegamenti ferroviari da/per il porto di Genova e nel nord Italia, hanno effettuato di recente due servizi di trasporto interamente recuperati dalla modalità stradale.

La ligure FuoriMuro, società che svolge il servizio di manovra ferroviaria all’interno del porto di Genova e collegamenti retro portuali verso gli interporti nel nord Italia, ha realizzato un servizio di trasporto ferroviario di coils tra il Terminal Fo.re.s.t. – collocato nel bacino di Sampierdarena a Ponte Somalia Ponente – e Castelguelfo (Parma) con destinazione finale Massalengo (Lodi).

La friulana partner InRail ha svolto invece un servizio ferroviario a lungo raggio dalla Polonia al porto di Genova.
Adibito al trasporto di patate, il convoglio è stato trazionato all’estero dall’impresa polacca PKP e ritirato al confine sloveno da InRail, che lo ha condotto con locomotore e personale propri fino al porto di Genova, dove la merce è stata imbarcata per l’export verso il nord Africa.

“Sono particolarmente soddisfatta dell’esito di questo primo test – ha dichiarato Melania Molini, responsabile commerciale di FuoriMuro, che ha così argomentato – Si tratta di un traffico che precedentemente veniva effettuato via strada, e tramite un studio di fattibilità abbiamo dimostrato di poter soddisfare i requisiti operativi richiesti dal Cliente a condizioni economiche competitive attraverso la modalità ferroviaria.
Stiamo lavorando per sviluppare ulteriori collegamenti da e per il porto di Genova”.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali