Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Logistica healthcare: in crescita colli spediti e peso complessivo movimentato

Un’indagine realizzata dell’Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet” ha rilevato un aumento dell’8,1% del numero di colli spediti e del 10,8% del peso complessivo movimentato. Scopri di più




Trend

Logistica healthcare: in crescita colli spediti e peso complessivo movimentato

2 Febbraio 2023

In un recente studio realizzata dell’Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet” della School of Management del Politecnico di Milano, in collaborazione con Consorzio Dafne, sulla logistica healthcare è emerso che nell’ultimo anno è cresciuto del 10,8% il peso complessivo movimentato e dell’8,1% il numero di colli spediti.
Dal punto di vista della distribuzione le farmacie assorbono il 30% dei colli totali, in crescita di sei punti percentuali, mentre il canale che la fa da padrone resta quello ospedaliero con il 47%.
Un altro dato importunante è la crescita nel 2022 dell’acquisto in outsourcing di servizi e attività di logistica ospedaliera, si è passati dal 4% del 2012 al 12% del 2022.
L’Osservatorio ha monitorato 219 contratti stipulati dal 2009 al 2022 con strutture sanitarie pubbliche per l’acquisto in outsourcing di servizi e attività di logistica ospedaliera, per un valore complessivo di 585 milioni di euro.

Le dichiarazioni

Damiano Frosi, Direttore dell’Osservatorio Contract Logistics, ha affermato: “Il settore della logistica si conferma centrale nell’ambito dell’healthcare e l’uscita dalla pandemia non ha comportato una diminuzione dei flussi, anzi.
Nel 2022 sono aumentati numero delle spedizioni, numero dei colli e peso dei volumi movimentati.
Con un forte aumento delle farmacie, come terminale delle consegne.
Queste dinamiche hanno portato le aziende del settore a riflettere maggiormente sulla sostenibilità, in particolare in riferimento all’impatto ambientale della logistica.
In questo senso, oltre all’esplorazione di nuove soluzioni, come ad esempio mezzi ad alimentazione alternativa (gas naturale, elettrico) o mezzi refrigerati dotati di pannelli fotovoltaici, emerge la volontà di sperimentare nuovi modelli di distribuzione e si registrano investimenti in asset logistici nelle regioni con il maggior assorbimento dei flussi (Lombardia, Lazio e Toscana)”.

Vuoi conoscere in anteprima le notizie pubblicate su Logisticamente.it?
Ricevi la newsletter gratuita per rimanere aggiornato sulle ultime novità del mondo della logistica





A proposito di Trend