La Liguria è un player europeo, con più del 40% dei traffici italiani via mare




Trasporti Nazionali e Internazionali

Porti della Liguria, occorre investire sulla logistica integrata

26 Gennaio 2018

La Liguria si presenta come un nodo fondamentale nel trasporto via mare, nonché come baricentro del sistema italiano.
A livello di infrastrutture, efficienza alla dogana e funzionamento dei porti, la Liguria non ha nulla da invidiare ai porti del Mare del Nord, mentre rispetto a questi è ancora indietro in termini di software, ovvero di logistica integrata.

È importante dunque concentrare gli sforzi su questa fase; serve un patto tra gli operatori di settore e alcune scelte pubbliche strategiche per colmare il gap e rafforzare la crescita dei porti liguri, che già è forte.
Nel 2017 infatti sono stati movimentati 2,6 milioni di teu a Genova e 1,5 a La Spezia.

I porti liguri superano dunque la soglia dei 4 milioni, ovvero del 40% dei traffici italiani, e per questa ragione la Liguria può essere considerata a tutti gli effetti un player europeo.
Nei prossimi anni la sfida consisterà nell’affrontare l’aumento dei volumi trasportati; sarà necessario conferire alla regione più risorse per portare a termine, ad esempio, l’opera della nuova diga del porto di Genova, così come per i sistemi di logistica integrata necessari.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali