Il primo progetto è l’aggiudicazione del terminal intermodale a Johannesburg




Trasporti Nazionali e Internazionali

Fs punta al Sud Africa

24 Novembre 2016

Fs è pronta ad espandersi nel mercato sudafricano.

Attraverso la partnership con Southern Palace, società d’investimenti e costruzioni presente in molti paesi dell’Africa sub-sahariana, il Gruppo prevede l’acquisizione di progetti e il trasferimento di know-how nei settori dello sviluppo commerciale delle stazioni e della manutenzione dell’infrastruttura ferroviaria.

Primo progetto che Fs potrebbe aggiudicarsi attraverso una gara è la costruzione e gestione di un terminal intermodale di ultima generazione nei pressi di Johannesburg per il quale il consorzio ha presentato l’offerta tecnica ed economica il 27 ottobre.

In caso di aggiudicazione, Fs sarà l’operating company assegnataria della concessione per almeno 20 anni, fino all’hand over a Transnet Freight Rail, società ferroviaria sudafricana operante nel settore delle merci di proprietà al 100% di Transnet (le Ferrovie del Sudafrica).
Il progetto, denominato “Tambo Spring”, fa parte di un programma di sviluppo (Transnet Market Demand Strategy) finanziato dal governo sudafricano con 300 mld di Rands (18 mld di euro) di cui 200 mld (12 mld di euro) assegnati a TransNet Freight Rail per incrementare i volumi di traffico merci su rotaia.

In questi giorni, il presidente e l’amministratore delegato di Southern Palace saranno in Italia e dopo aver incontrato Renato Mazzoncini e Gioia Ghezzi, a.d e la presidente del Gruppo FS, visiteranno le stazioni di Roma Termini e Roma Tiburtina e, in Veneto, la stazione di Padova e il centro intermodale di Verona, Quadrante Europa, di proprietà RFI e gestito da Terminali Italia.

Lo scopo della visita è rendersi conto sul campo dell’esperienza maturata da FS nella gestione commerciale di stazioni grandi e medie e dei terminali intermodali.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali