La gara più importante dell'anno è per la progettazione della Piattaforma Europa al porto di Livorno




Trasporti Nazionali e Internazionali

Bandi per le grandi infrastrutture della mobilità in calo

11 Ottobre 2016

Secondo i dati del Cresme Europa Servizi, i bandi con importo maggiore ai 5 milioni di euro per gli appalti per strade, ferrovie, porti e aeroporti sono calati del 16,6% nei primi 9 mesi del 2016 rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Ciò indica una flessione degli investimenti nelle grandi infrastrutture della mobilità.
Nel dettaglio, gli appalti stradali (per lo stesso periodo) sono in aumento, sia per il numero di gare (+123%) che per gli importi (+155%), mentre i dati meno rassicuranti si registrano per i bandi ferroviari (-21%) e i relativi importi (-48%).
Più ambigua la situazione di porti e aeroporti: entrambi peggiorano per numero di gare (rispettivamente -11,8% e -31,3%) ma migliorano per importi (+49,9% e +11,3%).

La gara più rilevante dell’anno interessa il settore porti: l’Autorità portuale di Livorno affida la progettazione della prima fase di realizzazione della Piattaforma Europa, dal valore di 504 milioni.
Da segnalare, per il settore ferroviario, l’appalto per le manutenzioni dei fabbricati che non riguardano direttamente la viabilità, del valore di 343 milioni.
Dei 15 diversi lotti, i concorrenti potranno vincerne uno soltanto, pur potendo candidarsi per tutti.
Il bando scadrà il 31 ottobre.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali