È in cerca di start up che migliorino il passaggio finale delle consegne e-commerce.




Hardware e Software per il Magazzino

Boox investe nella logistica dell’”ultimo miglio”.

22 Gennaio 2016

Boox, “acceleratore d’impresa” certificato, ha scelto di investire nell’ambito dell’e-commerce e del Software as a service (SaaS) costituendo un portfolio di 10 startup con particolare attenzione per tutti i progetti imprenditoriali in grado di portare innovazione in tale ambito.

La sua finalità è quella di ampliare i propri obiettivi indirizzando gli investimenti sul T&L, Transportation and Logistics, in particolare sull’ultimo tratto della catena dell’acquisto online, il cosiddetto “ultimo miglio”.
La logistica è infatti un passaggio chiave per l’intero Retail, sempre più importante da quando la crescita dell’e-commerce (+22,2% nel 2014) l’ha messo sotto pressione.

Antonio Perini, socio e amministratore, sottolinea: “Siamo in una fase di forte cambiamento e non sappiamo che evoluzione seguiranno T&L ed e-commerce nei prossimi 10 anni: per questo vogliamo investire e focalizzarci sullo sviluppo di innovazione nell’ambito dei servizi di trasporto e logistica, software per la gestione di flotta, magazzini distribuiti, mezzi alternativi, crowdsourcing e pickup point networks”.

Boox, fondata da Andrea di Camillo e Marco Magnocavallo, nel corso degli anni ha fondato e guidato investimenti in diverse aziende del panorama digitale italiano come Banzai, Blogo, Yoox, Venere, DoveConviene, Neodata.





A proposito di Hardware e Software per il Magazzino