La Lombardia investirà i fondi europei 2016 per sviluppare nuovi progetti per il trasporto fluviale.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Maroni: “Potenzieremo le vie d’acqua per il trasporto merci”.

9 Novembre 2015

Ogni anno, su 400 milioni di tonnellate di merci trasportate in Lombardia, quelle trasportate con le vie d’acqua sono appena un millesimo.
Se si pensa che invece la Lombardia è la regione con il maggior numero di coste navigabili, addirittura più della Sicilia, è facile pensare quanto la navigabilità dei fiumi e dei laghi sia una grande opportunità.

Questo l’obiettivo di Roberto Maroni, presidente della Regione, che ha illustrato nel corso dell’incontro alla Camera di Commercio a Cremona sul tema dello sviluppo e della navigabilità del fiume Po.

Come ha affermato il governatore: “Le nostre vie d’acqua sono ancora poco sfruttate.
Vogliamo invece investire molto su questo tipo di trasporto: abbiamo dei progetti che Aipo sta sviluppando e vogliamo usare i fondi europei del 2016 che abbiamo a disposizione”.

“Il fiume – ha aggiunto Maroni – è un’arteria viva, non è un’infrastruttura bloccata come un’autostrada o una ferrovia: il fiume va seguito, bisogna avere massima attenzione per l’acqua e per le piene, per cui serve un sistema preciso, ed è quello che vogliamo creare per sfruttare al meglio questa grande potenzialità che abbiamo”.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali