La società di trasporti emiliana festeggia i sessant’anni di attività aumentando l’impegno verso lo sviluppo dell’intermodale ferroviario.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Lanzi Trasporti e la crescita dell’intermodale.

25 Giugno 2015

Trasporti nazionali_Trasporti ferroviariFesteggiando l’anniversario dei sessanta anni d’attività, Leonardo Lanzi, al vertice dell’omonima società di trasporti, pensa al futuro: “Le prossime sfide saranno la ricerca di nuovi spazi per ampliare l’attività, puntando ancora sui servizi di logistica per le merci pallettizzate e una diversificazione nel trasporto intermodale”.

I numeri che la società presenta quest’anno sono in significativa crescita (437.226  le tonnellate di merce movimentata), e anche i risultati finanziari non sono indifferenti: “Il fatturato del 2014 è salito a 7,6 milioni di euro, in crescita del 21% rispetto al 2013, mentre il risultato operativo è aumentato del 43%.
Per quest’anno prevediamo di far crescere il volume d’affari del 7-8% superando la soglia degli 8 milioni di euro di fatturato”, ha spiegato Lanzi.

L’azienda ha anche raddoppiato le aree occupate presso l’interporto di Parma, che nel 2013 sono arrivate a toccare i 9300 mq su un’area complessiva di circa 33mila mq.
Per quanto riguarda il trasporto intermodale, Lanzi guarda in particolare all’elettrificazione della tradotta ferroviaria che collega l’interporto alla stazione di Castel Guelfo, in modo da consentire l’arrivo diretto dei treni merci e la nascita conseguente di nuovi scali ferroviari merci interni all’interporto.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali