Marcucci, presidente di Confetra, minaccia una diffida per la gestione di Uirnet, non gradendo la presenza di Fai Service.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Uirnet, Confetra non accetta Fai Service nella gestione.

12 Giugno 2015

I contrasti fra Nereo Marcucci, presidente di Confetra, e Paolo Uggè, presidente di Fai Confcommercio, sono noti da tempo.
I due adesso si contendono la Piattaforma Logistica Nazionale, per la cui attuazione è da tempo stata creata Uirnet, che aveva indetto una gara per la ricerca del gestore della piattaforma informatica, vinta da un’ATI composta da HP Enterprise Services Italia, Vitrociset e Fai Service.

Sembra proprio che Confetra non gradisca la presenza nella compagine di Fai Service.
Durante la tavola rotonda organizzata in occasione dell’assemblea annuale di Federagenti, poiché Fai Service è riconducibile a Fai Conftrasporto (associazione di categoria come Confetra), Marcucci si è espresso in modo esplicito.

Ha infatti affermato: “Mi turba particolarmente il fatto che il Corridoio Doganale Semplificato di Ikea sia fatto con Uirnet, un monopolista partecipato da un nostro concorrente.
Su questo faremo in fondo la nostra battaglia”.

Marcucci ha poi aggiunto: “Arriveremo a una diffida.
Le statistiche e i dati dei nostri associati non possono essere messi in mano a soggetti che sono nostri concorrenti”.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali