Registrato anche boom dell'occupazione diretta delle imprese portuali +55% dal 2013.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Porto di Civitavecchia: forte incremento dei traffici.

12 Maggio 2015

La ripresa, nel porto di Civitavecchia e nel network laziale gestito dall’Autorità Portuale di Civitavecchia Fiumicino Gaeta, è evidente nei numeri: crescono traffici e occupazione. 
Ad inizio 2015, soltanto le 35 imprese autorizzate ad operare nei porti del Network (ex art. 16 e 16 bis della legge 84/94) hanno dichiarato complessivamente 1272 dipendenti, a fronte dei 1086 dell’anno precedente e degli 816 del 2013, con un aumento del 18% dell’occupazione (il 55% nell’ultimo anno e mezzo).

Il traffico complessivo del network nel  1° trimestre 2015 cresce di oltre il 17% rispetto allo stesso periodo del 2014: si sono registrate oltre 4 milioni di tonnellate di merci movimentate contro i 3,4 milioni del 2014.

“Raccogliamo i frutti – dichiara il presidente dell’Autorità Portuale Pasqualino Monti – del lavoro svolto nel momento più difficile per l’economia del Paese.
Ora le nuove infrastrutture realizzate e gli accordi commerciali per i traffici iniziano a tradursi in nuovi posti di lavoro.
Questi sono solo i primi segnali derivanti dall’aver fatto di Civitavecchia il polo dell’automotive e dell’agroalimentare.

Tornano a crescere anche le autostrade del mare.
Il numero complessivo di automezzi imbarcati e sbarcati (tra traffico di linea e commerciale) si incrementa del 25%: autopasseggeri +8%, mezzi pesanti +6%, altri automezzi +158%.
Il vero boom è legato alla ripartenza dell’automotive: le autovetture nuove fanno registrare +126%.

Permane comune positiva la previsione delle crociere per il 2015, dove la crescita complessiva a fine anno è stimata essere a doppia cifra rispetto alla flessione del 2014, che riguardò tutto il Mediterraneo per la scelta dei big-player di mercato di delocalizzare in Asia le maggiori unità, oggi tornate nel “mare nostrum”.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali