L'Isola ha il più basso indice infrastrutturale, l'unica regione che non ha avuto nemmeno un euro di stanziamento.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Sardegna: le ferrovie ricevono 100milioni.

20 Marzo 2015

Le ferrovie sarde ottengono 100 milioni di euro grazie all’intervento dei deputati sardi che hanno portato lo stanziamento dai 29milioni previsti a quota 100. 
La battaglia per superare il gap con il resto dell’Italia fa una tappa importante.

La Commissione Trasporti della Camera dà il parere favorevole al contratto di servizio tra Rfi e Ministero, ma pone delle condizioni fondamentali perché si abbia il via libera.
Tra queste c’è la necessità che siano investiti nel 2015 100 milioni di euro da destinare alle disastrate ferrovie sarde.
Un passo fondamentale anche perché la richiesta è accolta dal governo.

Soddisfatto anche il deputato di Unidos, Mauro Pili.
“Il riequilibrio infrastrutturale in Sardegna è uno dei temi su cui mi sono battuto – dichiara Pili – Il fatto che la Commissione abbia recepito questa indicazione è un fatto positivo.
L’Isola ha il più basso indice infrastrutturale ed è l’unica regione che non ha avuto nemmeno un euro di stanziamento.

Questo contratto va modificato senza indugi.
Per questa ragione il parere della Commissione Trasporti deve essere vincolante. Non è un favore alla Sardegna, ma un divario che va colmato, e con questo primo impegno si riavvia un processo infrastrutturale importantissimo».





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali