Quasi tutti i voli diretti verso lo scalo zurighese sorvolano la Foresta Nera e il Lago di Costanza.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Rumore degli aerei: il ministro tedesco non ci sta.

9 Marzo 2015

Anche il ministro tedesco dei trasporti Alexander Dobrindt interviene nella controversia che oppone Confederazione e Germania in merito al rumore degli aerei in avvicinamento e in decollo dall’aeroporto di Zurigo.
La maggior parte dei voli diretti verso lo scalo zurighese, infatti, sorvolano le regioni meridionali della Germania, soprattutto la Foresta Nera e il Lago di Costanza.

Una forte resistenza contro questa situazione si manifesta in queste zone da oltre 30 anni.
Il politico, quindi, ha garantito pieno sostegno alle persone colpite dal problema e si è detto pronto a difendere davanti a Berna gli interessi tedeschi.

Riferendosi alle nuove rotte di volo previste dall’aeroporto di Zurigo-Kloten, Dobrint ha affermato di non essere disposto a sottoscrivere nessuno dei piani che comporteranno un ulteriore stress per gli abitanti tedeschi della regione.
Dobrindt si è detto contrario anche all’accordo in materia siglato nel settembre 2012 dalla consigliera federale Doris Leuthard e dall’allora ministro dei trasporti tedesco Peter Ramsauer.

A metà gennaio il Land del Baden-Württemberg, fortemente interessato dal problema, ha contestato il trasferimento delle rotte di volo proposto dall’aeroporto di Zurigo-Kloten.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali