“Scongiurato il taglio previsto per giugno dei treni sullo Stretto”.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Trasporti ferroviari: Anci Sicilia è soddisfatta del vertice romano.

19 Febbraio 2015

Si torna a parlare di trasporto ferroviario in Sicilia e della questione dei tagli dei treni sullo Stretto.
Dopo la proclamazione dello sciopero da parte di Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Fast ferrovie e Ugl Trasporti per il 25 marzo, e l’incontro a Roma tra l’assessore ai trasporti Giovanni Pizzo e il ministro delle infrastrutture e dei trasporti Maurizio Lupi, arrivano le dichiarazioni di Leoluca Orlando, presidente Anci Sicilia.

“Siamo soddisfatti del risultato raggiunto anche grazie alla dura opposizione di Anci Sicilia, durante l’incontro svoltosi a Roma tra l’assessore Pizzo e il ministro Lupi, che scongiura il taglio previsto per giugno dei treni a lunga percorrenza e delle navi traghetto sullo Stretto”, afferma il presidente dell’Anci Sicilia.

Continua Orlando: “La decisione di avviare ogni possibile azione di miglioramento per ridurre i tempi di percorrenza delle tratte interne e dei treni a lunga distanza da e per la Sicilia significa per la nostra regione allontanare il pericolo di un isolamento, che penalizzerebbe ulteriormente l’economia dell’Isola”.
L’Anci Sicilia si riunisce a Messina il prossimo 25 febbraio per affrontare proprio il tema dei tagli nella sua complessità.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali