“Dobbiamo impegnarci con atti formali ad attuare questo splendido disegno e a non snaturarlo”.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Genova, tutto pronto per il Blueprint di Renzo Piano.

20 Ottobre 2014

I primi passaggi formali saranno contenuti già nei documenti collegati al bilancio di previsione 2015, che verranno portati al Comitato portuale del prossimo 30 ottobre.

Luigi Merlo, presidente dell’Autorità portuale di Genova, non intende farsi perdere l’occasione del progetto presentato dall’architetto Renzo Piano.
Blueprint si farà.

“Questo è un progetto per il Paese – dice Luigi Merlo – è il più grande progetto di città nautica in Europa.
Va a consolidare le riparazioni navali con l’allargamento del quarto bacino di carenaggio e con la ricollocazione dei circoli nautici (ora sono collocati in aree di cui hanno bisogno le aziende delle riparazioni e saranno spostati in zona Fiera, ndr).

L’arrivo della Concordia ha aperto nuovi scenari per il porto, e allora o gli spazi per le riparazioni navali crescono o spariscono”.
E ha aggiunto: “Sogno turisti arrivati a Genova per visitare il porto come attrazione unica”.

Previsti anche 2 mila metri aggiuntivi di banchina per nuovi ormeggi per la nautica; gli spazi della Fiera per il Salone nautico saranno ridisegnati: meno padiglioni, più aree a mare.
“Adesso, oltre alla gratitudine a Renzo Piano – aggiunge – dobbiamo dimostrare di esserne all’altezza.

Dobbiamo impegnarci con atti formali ad attuare questo splendido disegno e a non snaturarlo, attivandoci fin da subito.
Da parte mia, per quanto di competenza della comunità portuale, garantirò piena concretezza.

I primi passaggi formali saranno contenuti già nei documenti collegati al bilancio di previsione 2015, che porterò al Comitato portuale del prossimo 30 ottobre.
Mai come ora Genova ha bisogno di essere sostenuta e di sapere che può disegnare un futuro positivo e di alto profilo”.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali