È quanto è emerso nel corso della Conferenza plenaria di Genova sulla Guardia Costiera.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Guardia Costiera: obiettivo formazione comune.

29 Settembre 2014

Sviluppare procedure operative comuni, promuovere lo scambio di informazioni e rafforzare la cooperazione nell’ambito delle attività e dei servizi della Guardia Costiera.

Sono stati questi gli obiettivi presentati nel corso della 6^ conferenza plenaria dell’European Coast Guard Functions Forum (ECGFF), che si è svolta pochi giorni fa a Genova.

L’ECGFF è un Forum volontario, indipendente e non politico, composto da una Presidenza – con mandato annuale – e un Segretariato, e formato da un ristretto numero di Paesi membri, tra cui l’Italia.

Il Forum è nato come strumento di ausilio all’attività normativa e regolamentare delle Istituzioni Comunitarie, i cui membri sono i capi dei servizi di Guardia Costiera o equivalenti, appartenenti a ciascun Paese marittimo dell’Unione Europea e del Trattato di Schengen.

La Presidenza italiana, condivisa con la Guardia di Finanza, ha approfondito sia il progetto di sviluppo di una rete degli Istituti di formazione nelle materie di  competenza della Guardia Costiera, sia il memorandum d’intesa per regolare i compiti del Segretariato stabilito a Bruxelles.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali