Traffici tra la Russia e i Paesi europei - come il Belgio - per andare incontro alle nuove esigenze del mercato.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Arcese punta all’Est.

26 Settembre 2014

L’alto potenziale dell’economia russa e della regione, in particolare nel mercato logistico e nei trasporti, vede il Gruppo Arcese in prima linea.
Inizieremo sviluppando i traffici Ftl tra la Russia e i Paesi europei, in particolare Italia, Francia, Belgio e Germania.

In qualità di operatore logistico a 360°, l’obiettivo futuro è ampliare il ventaglio delle soluzioni proposte; non escludiamo di ampliare l’offerta aggiungendo altri servizi quali spedizioni Ltl e logistica, per andare incontro alle esigenze dei clienti” – spiega Lorenzo Piccoli, Business Development Manager del gruppo Arcese – È con loro infatti che, insieme ai nostri partner, continueremo a crescere, garantendo la nostra presenza ovunque ce lo richiedano”.

Nel mese di settembre Arcese ha implementato il servizio Ftl da e per Russia, Ucraina, Paesi Baltici, Paesi membri della Csi.
La scelta di una presenza commerciale diretta risponde alla strategia di espansione e crescita aziendale iniziata già da qualche anno.

In particolare, la regione risulta di notevole interesse per la continua crescita del suo mercato e dei suoi consumi.
Nonostante le recenti criticità internazionali, il rapido sviluppo ed espansione di questi mercati, infatti, rendono l’area un polo strategico per quelle aziende che – come Arcese – sono attente ai mercati emergenti.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali