Sono state affrontate le urgenze del settore con la proposta del Registro Elettronico Unico delle imprese.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Friuli: Serracchiani incontra gli autotrasportatori.

24 Settembre 2014

La volontà c’è, ora bisogna verificare che dalle parole si passi agli interventi necessari per superare le difficoltà del settore.
Ieri Debora Serracchiani, presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, ha incontrato a Roma il presidente e il segretario della Federazione Autotrasportatori Italiani F.A.I – Conftrasporto del Friuli Venezia Giulia, Davide Interbartolo e Oscar Zorzi.

L’incontro è avvenuto anche alla presenza del presidente nazionale e del segretario generale della stessa associazione, Paolo Uggè e Pasquale Russo, nonché del segretario generale di ASSOTIR – Associazione italiana imprese di trasporto, Claudio Donati.

All’ordine del giorno dell’incontro tutte le questioni di maggior interesse per la categoria, che hanno riflessi molto più pesanti in una regione di confine come il Friuli Venezia Giulia.

In particolare, è stata condivisa l’urgenza di affrontare il fenomeno del cabotaggio, ad esempio avviando il Registro Elettronico Nazionale (REN) come riferimento unico per le imprese di trasporto.

“L’unico modo per contrastare il cabotaggio abusivo – ha affermato Serracchiani – è aumentare la legalità, e ciò si ottiene aumentando i controlli, anche attraverso il REN“.

Serracchiani ha previsto la convocazione di un Tavolo promosso dall’Amministrazione regionale, cui sarebbero invitati Autovie Venete, FVG Strade, Polstrada e altri soggetti competenti a livello territoriale, in vista della stipula di un Protocollo d’intesa che metta in sinergia le diverse competenze e ottimizzi la capacità di controllo.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali