La compagnia di Ginevra ha siglato contratti che aumenterebbero la capacità globale a 3milioni di Teu.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Msc: tra due anni prima della Maersk.

12 Settembre 2014

Alla fine del 2016 la compagnia armatoriale ginevrina Mediterranean Shipping Company (Msc) dovrebbe diventare il primo vettore di linea del mondo scavalcando il gruppo danese A.P. Møller-Maersk per consistenza complessiva della capacità della flotta.

A sostenerlo sono i dati analizzati da Alphaline, che sposterebbero così l’attuale secondo posto di Msc al primo, seguita da Maersk Line, che oggi ha una flotta di 585 navi, per una capacità totale pari a quasi 2,8 milioni di Teu.

Nel dettaglio, la Msc dispone di:

–  252 navi di proprietà, per una capacità prossima a 1,6 milioni di Teu;

–  333 navi a noleggio, per una capacità di 1,2 milioni di Teu.

Oggi il gruppo Msc ha un portafoglio ordini che comprende 52 navi portacontainer, per una capacità di 612 mila Teu, e ha siglato contratti per circa 35 portacontainer neo – Panamax di nuova costruzione, della capacità di 8.800-9.400 Teu.

Tutte queste navi verranno consegnate tra il 2015 e il 2016 e, pertanto, la capacità globale della flotta di Msc dovrebbe salire da 2,5 milioni a 3,0 milioni di Teu entro la fine del 2016.

Il gruppo armatoriale danese ha ordini con i cantieri navali per sole 11 navi, con una capacità complessiva di 182 mila Teu.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali