Sono i contributi previsti dal bando per lo sviluppo del trasporto ferroviario e intermodale.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Emilia Romagna: 2,4 milioni di euro per le aziende logistiche e fluviomarittime.

29 Luglio 2014

Ridurre l’inquinamento ambientale, incrementare la sicurezza della circolazione e riequilibrare il sistema di trasporto delle merci sviluppando il trasporto ferroviario, sia intermodale che tradizionale, e quello lungo le vie navigabili e del mare.

Sono questi gli obiettivi del bando approvato nei giorni scorsi dalla Regione Emilia-Romagna, in attuazione della legge regionale 10/14.
Vengono previsti contributi pari a 800.000 euro per tre anni, messi a disposizione per le aziende logistiche e fluviomarittime che trasportano le merci nella regione, con destinazione od origine negli scali e porti dell’Emilia Romagna.

Commenta così l’assessore regionale alla Mobilità e ai Trasporti, Alfredo Peri: “I benefici consistono nel togliere dalle strade della regione, nell’arco di tre anni, circa 80.000 veicoli pesanti diesel da 28 tonnellate.
Si parla, in termini quantitativi, di risparmi di energia primaria di quasi 190 GWh, pari al consumo di circa 70.000 famiglie in un anno, cioè il consumo di una cittadina media di provincia”.

Le domande possono essere presentate entro il prossimo 30 settembre.

Per informazioni: www.regione.emilia-romagna.it.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali