I rappresentanti di Bertani e Gavio hanno proposto di affidare a LTS una quota compresa tra il 30% e il 40% delle vezioni loro affidate.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Eni di Taranto e Lts, la soluzione è vicina.

5 Giugno 2014

Affidare al consorzio Lts Logistica Trasporti e Servizi una quota compresa tra il 30% e il 40% delle vezioni affidate alle imprese Gavio e Bertani, che dal primo giugno hanno rilevato il 50% dell’appalto per il trasporto dei prodotti in uscita dall’impianto Eni, potrebbe essere la soluzione al presidio dei cancelli della raffineria Taranto cominciato il 29 maggio scorso.

La proposta è arrivata durante l’incontro in Prefettura tenutosi il 3 giugno, organizzato per cercare di risolvere la vertenza aperta dagli autotrasportatori del consorzio Lts.

Eni ha sostenuto inoltre di aver modificato le regole dell’appalto dopo aver scoperto, attraverso un’indagine della magistratura, il furto di carburante ad opera di alcuni autotrasportatori di Lts grazie alla complicità di alcuni dipendenti della società petrolifera.

In risposta il consorzio Lts ha confermato di aver espulso gli associati coinvolti e di aver provveduto al rinnovo dei vertici.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali