Previsti due anni per definire la privatizzazione delle riparazioni navali.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Genova: fusione tra Ente Bacini e Riparazioni navali.

24 Ottobre 2013

Entro l’anno 2013 è previsto il completamento della fusione tra Ente Bacini e Riparazioni navali, arrivando ad un unico Ente sotto il controllo dell’Autorità portuale.

Si tratta del passaggio intermedio per arrivare alla completa privatizzazione delle riparazioni navali nel Porto di Genova.
La scadenza delle concessioni per l’utilizzo delle vasche è prevista per dicembre 2015, quindi entro due anni si prevede di concludere le fasi per la privatizzazione.

“Dopo i passaggi per arrivare al 2016 con un percorso solido di privatizzazione – ha spiegato Luigi Aligata, amministratore dell’Ente – potremmo prendere in considerazione un’ipotesi vantaggiosa per operatori e Ente Bacini: il privato investe nel bacino i soldi necessari per eseguire i lavori di adeguamento e a fronte dell’investimento potremmo prevedere una partecipazione nella nuova società che gestisce le vasche”.

I lavori di adeguamento prevedono la trasformazione del bacino 4, per accogliere navi lunghe fino a 320 metri.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali