Lupi risponde: trasporto regionale e manutenzione delle reti sono un'emergenza.




Trasporti Nazionali e Internazionali

Anie chiede investimenti in reti e trasporti.

2 Luglio 2013

Durante l’assemblea annuale della Federazione Nazionale delle Imprese Elettrotecniche ed Elettroniche, Claudio Andrea Gemme, presidente di Confindustria Anie, ha espresso preoccupazione per la dotazione infrastrutturale italiana, di fronte al ministro dei Trasporti Maurizio Lupi e al vicepresidente Ue, Antonio Tajani.

Il divario infrastrutturale avrebbe causato una ricchezza perduta pari a 50 miliardi di euro solo nel 2010, e il gap con la Germania nell’ultimo decennio avrebbe fatto perdere 142 miliardi di Pil.

L’Italia, dal 1990 ad oggi, ha destinato alle infrastrutture il 35% in meno degli altri Paesi, e solo il 12% dei 41 miliardi stanziati dall’Ue per il periodo 2007-2013.

Gemme ha proposto una road map per un piano dei trasporti realistico, integrato e sostenibile, al quale Lupi ha replicato: “Il trasporto regionale è un’emergenza come le manutenzioni ordinarie e straordinarie delle reti.

Nel Decreto del Fare ci sono 3,15 miliardi di euro immediatamente disponibili”, ricordando il futuro incontro con Mauro Moretti, a.d. di Ferrovie, per parlare del trasporto locale.





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali