Nel trasporto di merci pericolose, la sicurezza e il rispetto delle norme è indispensabile. Scopri la checklist di Serpac per una corretta conformità




Trasporti Nazionali e Internazionali

La checklist per un equipaggiamento ADR sempre conforme

5 Giugno 2024

(Comunicato stampa)

Quando si trasportano merci pericolose, rispettare ed essere conformi alle normative di sicurezza descritte nei regolamenti, non è solo un obbligo, ma è anche una priorità inderogabile per tutelare merci, persone e ambiente.
Avere un elenco completo di tutto quanto richiesto a bordo di un veicolo dal regolamento ADR per il trasporto via strada può essere estremamente utile ed è Serpac a fornircelo.
È vero che tutte le informazioni circa gli equipaggiamenti personali e del mezzo sono presenti nelle istruzioni scritte ma una checklist ben fatta può aiutare e semplificare il lavoro di controllo.
Prima di iniziare il trasporto, l’autista può verificare la presenza e lo stato degli elementi che compongono l’equipaggiamento personale e dell’unità di trasporto richiesti per il trasporto via strada di merci pericolose.
Più comunemente l’insieme di questi prodotti viene chiamato “borsa ADR”.

Una checklist essenziale

Basandoci sul paragrafo 8.1.5.2 del regolamento ADR, ecco una checklist indispensabile per ogni unità di trasporto:

  1. Ceppo per veicolo: fondamentale per garantire la stabilità del mezzo durante le soste d’emergenza.
    È importante verificare che il ceppo sia proporzionale alla massa del mezzo e al diametro delle ruote.
  2. Segnali di avvertimento autoportanti: due segnali sono necessari per segnalare la presenza del veicolo in caso di incidenti.
    È essenziale che siano conformi al codice della strada.
  3. Indumento fluorescente: un giubbotto catarifrangente o retroriflettente, conforme EN ISO 20471:2013, è obbligatorio per garantire la visibilità del personale.
  4. Lampada portatile: deve essere conforme alla sezione 8.3.4, senza superfici metalliche che possano produrre scintille.
    In caso sia dotata di batterie, verificare che siano cariche.
  5. Guanti di protezione: indispensabili per chi maneggia prodotti chimici, devono essere resistenti anche ai liquidi più aggressivi.
  6. Protezione per gli occhi: gli occhiali protettivi sono obbligatori per proteggere gli occhi da schizzi di sostanze pericolose.
  7. Maschera con filtro: necessaria per l’equipaggio di veicoli che trasportano gas tossici o materie tossiche, deve essere facile da indossare e dotata di filtri adatti. Verificare la scadenza del filtro e della maschera.
  8. Liquido lavaocchi: una soluzione di cloruro di sodio allo 0,9%, essenziale per le classi di pericolo che possono causare danni agli occhi.
    Verificare la data di scadenza.
  9. Badile antiscintilla: obbligatorio per il trasporto di merci liquide e solide di specifiche classi di pericolo, ideale se pieghevole e con impugnatura in gomma termoplastica.
  10. Copritombino/Sigillatombino: indispensabile per prevenire la dispersione di liquidi pericolosi nell’ambiente, deve essere resistente a sostanze chimiche e avere un fondo viscoso e appiccicoso in grado di aderire perfettamente al suolo.
    Un foglio di plastica non sigilla lo scarico e quindi non è conforme alle richieste del regolamento ADR.
  11. Recipiente per la raccolta: deve essere realizzato in materiali resistenti e preferibilmente a chiusura ermetica per contenere merci versate o disperse.

Oltre alla maschera con filtro richiesta per il trasporto di merci con le etichette 2.3 o 6.1, il badile, il sigillatombino e il recipiente per la raccolta sono richiesti solo per i solidi e i liquidi con i numeri di etichetta di pericolo 3, 4.1, 4.3, 8 e 9.
In linea generale, per tutti i prodotti è consigliato sempre verificare lo stato di conservazione, sia per avere prodotti funzionali in caso di necessità sia in quanto, in caso di controllo, le autorità verificano sempre l’equipaggiamento.

Le sanzioni pecuniarie in caso di anomalie o mancanze sono significative, da 406,00 € a 1632,00 €, ma quello che pesa ancor di più sono le penalità aggiuntive come la sospensione della patente e della carta di circolazione per periodi da 2 a 6 mesi che bloccherebbero completamente l’attività dell’autista e del mezzo.
Inoltre, mancanze legate agli equipaggiamenti individuali possono comportare la decurtazione di punti dalla patente.

La sicurezza nel trasporto di merci pericolose inizia con la preparazione adeguata e il rispetto delle normative.
L’utilizzo di prodotti sempre conformi come quelli offerta da Serpac e assicurarsi di avere tutti gli equipaggiamenti obbligatori a bordo non solo eviterà costose sanzioni, ma garantirà un viaggio sicuro per tutti.
Gli esperti del team Serpac sapranno aiutarti per scegliere il prodotto corretto e fornirti la giusta soluzione.

Per saperne di più visita il sito ufficiale di Serpac





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali