ITS Marco Polo investe 4 milioni di euro per trasformare la formazione logistica con nuovi simulatori avanzati




Consulenza e Formazione

Venezia ospita la prima Accademia della Logistica e del Mare d’Italia

6 Giugno 2024

A Venezia, l’ITS Marco Polo Academy, in collaborazione con Vemars e CFLI, ha lanciato l’Accademia della Logistica e del Mare.
Questo innovativo polo tecnologico e formativo, unico in Italia, nasce grazie a un investimento di 4 milioni di euro.
Gli spazi dell’ITS Marco Polo verranno trasformati in un hub all’avanguardia per la formazione di studenti e professionisti nel settore della logistica integrata.
Il progetto è stato presentato dal Presidente dell’ITS Marco Polo Academy, Damaso Zanardo, e ha visto la partecipazione di Elena Donazzan, Assessore all’Istruzione della Regione Veneto, Fulvio Lino Di Blasio, Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Settentrionale, e l’ammiraglio Filippo Marini, comandante del Porto di Venezia.
L’Accademia punta a diventare un riferimento per la formazione nel settore della logistica e dell’economia blu.

Simulatori di ultima generazione

Il cuore del progetto è costituito dai nuovi laboratori e centri di simulazione dotati di tecnologie avanzate.
Gli studenti avranno accesso a simulatori immersivi per la conduzione navale, ferroviaria e di gru portuali.
Questi strumenti permetteranno di replicare processi e operazioni in un ambiente protetto, garantendo una didattica immersiva e realistica.

L’Accademia è dotata di:

  • Simulatore di navigazione: ricrea l’approdo ai principali porti mondiali con visibilità esterna di circa 300°, offrendo esercizi gestiti da una postazione istruttore;
  • Simulatore di gru: addestra all’uso di gru da banchina STS, reach stacker e gru mobili portuali con una piattaforma mobile e display a 6 schermi per un alto livello di realismo;
  • Simulatore ferroviario: permette di familiarizzare con la cabina di guida, i sistemi diagnostici, e le condizioni operative in diversi scenari metereologici ed emergenziali.

Obiettivi e prospettive

L’obiettivo dell’Accademia è rafforzare Venezia come capitale dell’economia del mare.
Come dichiarato dall’assessore Elena Donazzan, l’Accademia mira a diventare il punto di riferimento per la formazione nelle professioni marittime.
Il progetto prevede anche la creazione di nuove aule tecnologiche per consolidare le conoscenze teoriche e pratiche degli studenti.
Fulvio Lino Di Blasio ha sottolineato l’importanza di questo progetto nel consolidare il know-how presente nei porti lagunari e nel formare una nuova generazione di professionisti altamente specializzati, con un tasso di occupazione che supera il 90% nei primi mesi post diploma.
L’ammiraglio Filippo Marini ha ribadito l’importanza della sicurezza e dell’eccellenza nella formazione dei futuri comandanti di navi e operatori portuali.
Gli interventi di ristrutturazione comprendono sia l’edificio principale di Venezia che le sedi distaccate, con l’installazione di software avanzati per la gestione logistica.

Vuoi conoscere in anteprima le notizie pubblicate su Logisticamente.it?
Ricevi la newsletter gratuita per rimanere aggiornato sulle ultime novità del mondo della logistica





A proposito di Consulenza e Formazione