Esplora l'impatto dell'idrogeno in logistica e trasporti: un'analisi approfondita sulle sue applicazioni, vantaggi e sfide, per un futuro sostenibile nel settore. Scopri di più




Logistica Sostenibile

Idrogeno nella logistica: benefici e sfide per il settore

11 Dicembre 2023

L’idrogeno emerge come una risorsa energetica chiave per il settore logistico, grazie alla sua efficienza e all’assenza di emissioni di CO2.
Questo gas leggero promette di ridurre la dipendenza dai combustibili fossili, aprendo nuove strade per un futuro più sostenibile.
Recenti studi di Reportlinker evidenziano una crescita esponenziale del mercato dell’idrogeno: da 13,57 miliardi di dollari nel 2022 a 29,54 miliardi nel 2027.
L’idrogeno verde, prodotto tramite elettrolisi e fonti rinnovabili, sta guadagnando terreno per decarbonizzare il settore dei trasporti e della logistica.

Vantaggi e sfide dell’idrogeno nei trasporti

L’uso dell’idrogeno nei trasporti e nella logistica offre diversi benefici:

  • Sostenibilità e sicurezza: rispetto ai veicoli a batteria, l’idrogeno migliora la sostenibilità, l’efficienza e la sicurezza, riducendo la dipendenza dalle batterie e eliminando la necessità di infrastrutture di ricarica elettrica;
  • Riduzione dei tempi di rifornimento: i veicoli a idrogeno, come carrelli elevatori e camion, possono essere riforniti in tempi brevi, garantendo autonomie lunghe e operatività continua;
  • Innovazione: l’idrogeno alimenta anche droni e veicoli autonomi, aprendo nuove frontiere innovative nel settore logistico;
  • Energia pulita: L’idrogeno prodotto da fonti rinnovabili, come i pannelli solari, offre un’alternativa ecologica alle fonti energetiche tradizionali.

Idrogeno nel trasporto: il ruolo dell’Italia

L’Italia, allineandosi alla strategia europea, ha stanziato 3,64 miliardi di euro nel PNRR per lo sviluppo dell’idrogeno nel trasporto pesante.
Obiettivo del MISE è che il 2% della flotta nazionale di camion sia alimentato a idrogeno entro il 2030, con particolare attenzione alle ferrovie non elettrificate.

Ecco alcuni progetti:

  • Trasporto su strada: una rete di 36 stazioni di idrogeno verrà costruita in Italia, con un investimento di 230 milioni di euro supportati dal PNRR;
  • Trasporto su rotaia: i treni a idrogeno rappresentano una soluzione sostenibile per le linee ferroviarie non elettrificate, con il progetto H2iseO che prevede l’acquisto di treni a idrogeno da Alstom;
  • Trasporto marittimo: il Grimaldi Group ha sperimentato il primo trattore portuale a idrogeno in Europa, riducendo le emissioni di CO2 e ossidi di azoto;
  • Intralogistica: Toyota Material Handling ha introdotto carrelli elevatori ad idrogeno per magazzini e poli logistici, puntando su prestazioni elevate e sostenibilità.

L’adozione dell’idrogeno nel settore logistico rappresenta un passo fondamentale verso un futuro più sostenibile.
Con una crescita costante del mercato e un impegno significativo da parte di governi e aziende, l’idrogeno si sta affermando come una soluzione ecologica e innovativa per affrontare le sfide del cambiamento climatico.

Vuoi conoscere in anteprima le notizie pubblicate su Logisticamente.it?
Ricevi la newsletter gratuita per rimanere aggiornato sulle ultime novità del mondo della logistica





A proposito di Logistica Sostenibile