Ecco le 5+1 opzioni di consegna che un eCommerce può includere nella sua logistica. Scopri di più




Non si può non sapere

Logistica: come impostare le consegne di un e-commerce

1 Agosto 2022

La logistica comprende tutte le azioni necessarie affinché il prodotto o i prodotti raggiungano il cliente. Ma, in generale, si riferisce soprattutto alla fase di distribuzione e consegna delle merci.
Pertanto, elenchiamo 5+1 opzioni di consegna che potete includere nella logistica del vostro negozio virtuale.

Potete sceglierne solo una, due o più

Scoprite le 5+1 opzioni di consegna qui di seguito:

  1. Ufficio postale
    L’ufficio postale è l’opzione principale per chi inizia l’attività, soprattutto se è di piccole dimensioni. Perché hanno molte agenzie e servono l’intero territorio nazionale, oltre a consentire alcune rimesse all’estero. Uno degli svantaggi di questa opzione è che l’istituzione ha molte restrizioni che riguardano il peso e le dimensioni degli articoli. Inoltre, sono frequenti i ritardi.
  2. Consegna in moto o in bicicletta
    Un’ottima opzione per servire le città e le regioni vicine al negozio virtuale è quella di avere una propria flotta di moto e biciclette e dipendenti addestrati a consegnare con questi mezzi di trasporto.
  3. App per le consegne
    Un’altra alternativa per i principianti, le piccole imprese e gli operatori del settore alimentare è quella di utilizzare il servizio di app per le consegne. Attraverso di esse, le consegne possono essere effettuate anche con moto e biciclette, ma includono anche auto e altri mezzi di trasporto.
  4. Vettori
    Per chi ha un’attività più solida, la cosa più comune è lavorare con vettori esterni. Spesso utilizzano veicoli di piccole e medie dimensioni per consegnare piccoli pacchi. La differenza è che offrono un servizio più specializzato ed efficiente: offrono consegne più rapide e sicure e in genere utilizzano tecnologie avanzate per la tracciabilità della merce.
  5. Ritiro in loco
    Un’opzione ottima ed economica è quella di mettere a disposizione dei clienti la possibilità di ritirare i prodotti sul posto, in negozio o in magazzino. In questo modo, il cliente non deve pagare la spedizione e può ritirare i prodotti in base alla propria disponibilità. È ideale per i consumatori che vivono o lavorano vicino al luogo di ritiro.
  6. Fulfillment
    Tutte le opzioni precedenti riguardano solo la fase del trasporto e della consegna della merce, ma un formato logistico molto utilizzato è il fulfillment. In questo modello, tutte le fasi che riguardano la logistica di un’azienda sono svolte da un’azienda specializzata ed esternalizzata. In altre parole, è responsabile di tutto ciò che accade dopo che il cliente ha effettuato l’ordine. In genere, tengono anche traccia dello stock e si occupano di tutti i momenti necessari affinché il prodotto arrivi puntuale e sicuro al cliente. L’e-fulfillment è lo stesso servizio, ma totalmente incentrato sulla logistica dell’e-commerce.

Vuoi conoscere in anteprima le notizie pubblicate su Logisticamente.it?

Ricevi la newsletter gratuita per rimanere aggiornato sulle ultime novità del mondo della logistica





A proposito di Non si può non sapere