Lanciato l’allarme da Confindustria nel settore dei trasporti nazionali di merci: “È arrivato il momento di affrontare concretamente questa emergenza”




Trasporti Nazionali e Internazionali

Meno autisti nei trasporti nazionali di merci. Confindustria chiede intervento del Governo

19 Luglio 2021

Carenza di autisti nel settore nel settore dei trasporti nazionali ed internazionali di merci su strada: è questo il problema che preme maggiormente l’Associazione di Confindustria che, ancora una volta, lancia l’allarme.
Si tratta ormai di una vera e propria emergenza, spiega l’Associazione al Governo e al Ministro della mobilità sostenibile Giovannini.

Un problema che coinvolge non soltanto l’Italia, ma l’Europa intera.
A causa dell’aumento della domanda di trasporto in arrivo dal mondo produttivo è sempre più difficile combinare tempi di consegna, efficienza del sistema e seguire le norme di sicurezza, ha spiegato Thomas Baumgartner, Presidente di ANITA, l’Associazione del trasporto e della logistica di Confindustria.

Altro importante tema da affrontare è la formazione scolastica al fine di intercettare più giovani interessati al settore della logistica e dei trasporti.
“Con l’evoluzione tecnologica e l’innovazione, i veicoli non sono più quelli delle generazioni passate” – aggiunge Thomas Baumgartner – “per questo motivo l’ideale sarebbe far approcciare i giovani a questa realtà. Inoltre, è necessario qualificare persone per collocarle all’interno del settore, solo in questo modo sarà possibile fronteggiare l’emergenza.”

Per questo motivo ANITA ha chiesto l’intervento del Governo, in modo da garantire l’approvvigionamento dei beni, compresi quelli di prima necessità.
Tra le richieste quella di prevedere una quota a favore degli autisti all’interno del decreto flussi.

Vuoi conoscere in anteprima le notizie pubblicate su Logisticamente.it?

Ricevi la newsletter gratuita per rimanere aggiornato sulle ultime novità del mondo della logistica





A proposito di Trasporti Nazionali e Internazionali