Ultimo miglio
Logistica sostenibile

Ultimo miglio, la parte più inquinante della gestione logistica

13 marzo 2020
Se per tutta la gestione logistica le emissioni risultano in linea con i grossi volumi movimentati, è nella consegna all’utente finale che si ha un picco delle emissioni inquinanti.

Questo succede perché nella fase finale i veicoli che si occupano delle consegne a domicilio viaggiano spesso semivuoti, spesso poi accade che per una consegna si debbano fare più tentativi.

È stato calcolato, infatti, che i veicoli che si occupano delle consegne dell’ultimo miglio rientrano in magazzino con il 10% delle merci non consegnate.

Ottimizzare la filiera logistica significa rendere anche l’ultimo miglio performante come tutte le altre fasi, non solo per ridurre l’inquinamento ma anche per ridurre i costi.

In tal senso sono in fase di test diverse modalità per ottimizzare la consegna finale. Un caso interessante è rappresentato dall’azienda norvegese Nimber che ha allestito un sistema basato sul networking. L’azienda si occupa di creare collegamenti tra chi spedisce e chi si deve recare nello stesso luogo di consegna delle merci, coordinando gli spostamenti.

Dopo due anni di attività l’azienda è in grado di movimentare oltre mille pacchi al mese. Altro esempio è costituito dal progetto Novelog che, in una città del Belgio, ha iniziato ad installare armadietti in luoghi strategici della città dove i camion scaricano i pacchi. La novità sta nel fatto che questi armadietti sono in condivisione tra tutte le aziende che si occupano di spedizioni.

Altri articoli per Logistica sostenibile

Ultimi articoli per Supply Chain

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

TGW - Living Logistics

27 settembre 2021
Dalle Aziende
Nuovo magazzino automatico di System Logistics per Gruppo Tosano
10 settembre 2021
Dalle Aziende
Amazon Logistics - Programma Delivery Service Partner
28 giugno 2021

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su LinkedIn

Logisticamente.it