Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Etichette RFID per i componenti degli aerei Boeing

Il registro ARL indica i componenti che possono essere controllati tramite RFID




Hardware e Software per il Magazzino

Etichette RFID per i componenti degli aerei Boeing

19 Luglio 2017

Alla fine del mese di aprile Fujitsu Limited ha annunciato di aver concluso un accordo con The Boeing Company che riguarda la gestione dei componenti degli aeroplani, per mezzo di un sistema basato sui RFID.

Sul sito di Fujitsu si legge questa comunicazione: “With this project, by attaching RFID labels to major aircraft components from the manufacturing stage for all aircraft, Boeing will be able to manage individual components, achieve accurate traceability, and raise the efficiency of its aircraft maintenance work”.

Per mezzo di questo sistema di rilevamento della componentistica, Boeing è in grado di fornire ai propri clienti, al momento della consegna del velivolo, il registro Aircraft Readiness Log (ARL) che riporta i componenti montati sul mezzo che è possibile monitorare.
In precedenza, lo stato di salute di ciascun componente veniva verificato fisicamente da un operatore.

Con l’apposizione dei tag RFID ai circa 7.000 componenti di un aereo, Boeing intende acquisire in formato digitale i dati relativi, migliorando l’efficienza delle attività, riducendo nettamente le possibilità di errore umano e risparmiando diverse ore di lavoro ai propri dipendenti.
Ne beneficiano anche i tempi di consegna del velivolo ai clienti, aumentando di conseguenza la produttività.
È migliorata anche la capacità di rintracciare facilmente e rapidamente i componenti, sia per la regolare manutenzione che per gli interventi straordinari.





A proposito di Hardware e Software per il Magazzino