I risultati della sperimentazione starebbero spingendo la catena a passare ai collaudi all’aperto.




Servizi e accessori per il trasporto

Walmart: la catena punta sui droni.

27 Novembre 2015

I droni arrivano anche in casa Walmart, la più grande catena al mondo nel comparto della distribuzione organizzata, che si prepara a sperimentare l’uso di droni volanti per la consegna della spesa a domicilio e il rifornimento delle sedi logistiche.

Secondo Dan Toporek, portavoce di Walmart, il gruppo è pronto a fare largo uso di droni se i test dovessero rivelarsi positivi.
“Questi apparecchi mostrano interessanti potenzialità nel collegamento logistico tra punti vendita, magazzini e depositi intermedi – ha spiegato Toporek – Il 70% degli americani dispone di un supermercato Walmart in un raggio di cinque miglia da casa o dal lavoro, è un dato che suggerisce scenari incredibili per il servizio con droni».

La notizia, resa nota dall’agenzia di stampa Reuters, afferma che a fine ottobre il gruppo avrebbe avviato le pratiche per ottenere dalle autorità federali americane il permesso all’impiego di velivoli automatizzati senza pilota.
La decisione, riporta ancora Reuters, seguirebbe alcuni mesi di test sui droni effettuati al chiuso, i cui risultati avrebbero convinto Walmart a passare ai collaudi all’aperto.

Con i droni, inoltre, Walmart sta pensando di organizzare anche servizi di “pick up”, in cui il cliente acquista via internet o a distanza e poi passa a ritirare la spesa allo sportello.
Si potrebbero organizzare punti di ritiro direttamente nei parcheggi dei supermercati, con trasporto e consegna affidato ai droni.





A proposito di Servizi e accessori per il trasporto