Tsipras ribadisce quanto la Grecia sia importante per l’espansione del mercato cinese. Cosco investe 224 milioni di euro nel porto del Pireo.




Servizi e accessori per il trasporto

La Cina guarda al porto del Pireo.

3 Luglio 2015

Il premier greco Alexis Tsipras ha ribadito l’importanza della Grecia come porta d’accesso al mercato europeo per la Cina.
“Diamo una speciale importanza agli esistenti investimenti cinesi in Grecia, incluse le importanti attività di Cosco nel porto del Pireo”, è stata la dichiarazione di Tsipras.

Il premier Li Keqiang vuole che Tsipras assicuri la tutela dei diritti delle società cinesi e appoggi progetti nel porto del Pireo.
Cosco, il più importante gruppo di spedizioni marittime cinese, è nella shortlist di uno schema di privatizzazioni del porto per aggiudicarsi una quota di maggioranza del 67% dello scalo greco.

L’espansione del porto, siglata il 27 giugno del 2013, tiene conto di un investimento di 224 milioni di euro da parte del gruppo cinese.
Ma l’interesse di Cosco non si ferma qui: Wei Jiafu, a capo di Cosco, aveva dichiarato al giornale Ekathimerini che il gruppo era interessato a investire anche in altre strutture presenti sul suolo greco.

Verso la Grecia guardano anche i giganti delle telecomunicazioni cinesi.
L’anno scorso Zte Corporation ha ottenuto una prelazione sull’uso del Pireo come base logistica per il commercio in Europa.
Quest’anno è il colosso Huawei a cercare un modo per infiltrarsi nel mercato greco.





A proposito di Servizi e accessori per il trasporto