Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Da oggi carburanti più puliti sulle navi europee.

Entra in vigore la nuova direttiva sulle emissioni di zolfo.




Servizi e accessori per il trasporto

Da oggi carburanti più puliti sulle navi europee.

19 Dicembre 2012

Entra in vigore la direttiva che stabilisce nuove regole sulla compatibilità ambientale dei combustibili per uso marittimo, che ridurranno in modo significativo le emissioni di zolfo e di particolato.

I carburanti delle navi che viaggiano nei mari europei saranno sempre meno inquinanti, si ridurrà infatti entro gennaio 2020 il tenore massimo di zolfo dei combustibili per uso marittimo dall’attuale 3,5% allo 0,5%.

In alcuni ecosistemi molto fragili come il Mar Baltico e il Mare del Nord, compreso il Canale della Manica, il tenore massimo di zolfo sarà ridotto allo 0,1% già nel 2015.

“Il miglioramento della qualità dell’aria – spiega Janez Potocnik, commissario Ue all’ambiente – costituisce una sfida ambientale a lungo termine.
C’è voluto del tempo, ma ora è coinvolto anche il settore marittimo”.

In alternativa ai combustibili a basso tenore di zolfo, le navi nell’Ue possono ricorrere a sistemi di depurazione dei gas di scarico o navi a gas naturale liquefatto (Gnl).

Progetti ecologici per il trasporto marittimo possono chiedere finanziamenti ai programmi europei TEN-T e Marco Polo, oltre che alla Banca europea per gli investimenti (BEI).
La nuova direttiva si basa su norme elaborate in seno all’Organizzazione marittima internazionale (OMI).





A proposito di Servizi e accessori per il trasporto