ABB con l’acquisizione di Sevensense amplia la leadership nella robotica mobile di prossima generazione basata sull'intelligenza artificiale




Sistemi di Magazzino

ABB avvia l’acquisizione di Sevensense

15 Gennaio 2024

ABB ha annunciato l’acquisizione della start-up svizzera Sevensense, fornitore leader di tecnologie di navigazione con visione 3D abilitate all’intelligenza artificiale per robot mobili autonomi (AMR).
Sevensense è stata fondata nel 2018 come spin-off del Politecnico di Zurigo.

“Questo segna un passo significativo verso la nostra visione di un luogo di lavoro in cui i robot abilitati all’AI assistono le persone, rispondendo alle esigenze dei nostri clienti di maggiore flessibilità e intelligenza in un contesto di carenza critica di manodopera qualificata”, ha dichiarato Sami Atiya, Presidente di ABB Robotics and Discrete Automation.
Ogni robot mobile, dotato di visione e intelligenza artificiale, scansiona una parte specifica dell’edificio; collettivamente questi robot integrano la visione reciproca per formare una mappa completa, consentendo loro di lavorare autonomamente in un ambiente in rapida evoluzione”.

L’acquisizione segue l’investimento di minoranza di ABB in Sevensense dopo l’ingresso nell’ecosistema di innovazione dell’azienda nel 2021, lo stesso anno in cui ABB ha acquisito ASTI Mobile Robotics.
I dettagli finanziari della transazione non sono stati resi noti.
In seguito a progetti pilota di clienti nei settori automobilistico e logistico, ABB integrerà la tecnologia di Sevensense nel portafoglio AMR dell’azienda, offrendo una combinazione senza precedenti di velocità, precisione e carico utile.

Si prevede che il mercato dei robot mobili crescerà con un CAGR del 20% fino al 2026, passando da 5,5 miliardi di dollari a 9,5 miliardi di dollari e la tecnologia di visione 3D alimentata dall’intelligenza artificiale di ABB è in prima linea in questa crescita.

La pionieristica tecnologia di navigazione Sevensense combina l’intelligenza artificiale e la visione 3D, consentendo agli AMR di prendere decisioni intelligenti, distinguendo tra oggetti fissi e mobili in ambienti dinamici.
Una volta guidati manualmente, i robot mobili con tecnologia Visual Simultaneous Localization and Mapping (Visual SLAM) creano una mappa che viene utilizzata per operare in modo indipendente, riducendo i tempi di messa in servizio da settimane a giorni e consentendo agli AMR di navigare in ambienti altamente complessi e dinamici accanto alle persone.
Le mappe vengono costantemente aggiornate e condivise in tutta la flotta, offrendo una scalabilità istantanea senza interrompere le operazioni e una maggiore flessibilità rispetto ad altre tecnologie di navigazione.

Oggi questa tecnologia di navigazione abilitata dall’intelligenza artificiale sta già trasformando i settori della produzione automobilistica e della logistica, fornendo valore aggiunto attraverso operazioni più rapide ed efficienti.
Per il produttore automobilistico Ford, gli AMR di ABB abilitati al Visual SLAM creeranno guadagni di efficienza nei siti di produzione negli Stati Uniti, mentre Michelin utilizzerà la tecnologia nell’intralogistica del suo stabilimento in Spagna.
Altri costruttori automobilistici implementeranno la tecnologia nel Regno Unito, in Finlandia e in Germania.

Le parole dei protagonisti

“Offrendo maggiore autonomia e intelligenza cognitiva, la tecnologia di ABB, unica e collaudata sul mercato, apre la strada al passaggio da linee di produzione lineari a reti dinamiche.
Gli AMR intelligenti navigano autonomamente verso le celle di produzione, tracciano le scorte di magazzino e condividono queste informazioni con altri robot, collaborando in modo sicuro fianco a fianco con gli esseri umani”, ha dichiarato Marc Segura, Presidente della Divisione Robotica di ABB.
“Con l’acquisizione di Sevensense, ABB diventa leader negli AMR di nuova generazione, offrendo Visual SLAM in Autonomous Mobile Robots, insieme a un portafoglio integrato di robot e soluzioni per l’automazione delle macchine, il tutto gestito dal nostro software che crea valore”.

Gregory Hitz, CEO di Sevensense, ha dichiarato: “Questo è un momento significativo nel nostro percorso comune, in quanto introduciamo la nostra tecnologia interna in una gamma più ampia di mercati e settori.
ABB è la sede ideale per continuare a scalare la nostra versatile piattaforma per l’autonomia visiva 3D, al servizio degli OEM nei settori della movimentazione automatizzata dei materiali e della robotica di servizio.
Insieme, ridefiniamo i limiti della robotica abilitata dall’intelligenza artificiale”.

Questa tecnologia rivoluzionaria ha il potenziale per avere un impatto sulla robotica ben oltre gli AMR, portando a una maggiore efficienza, flessibilità e precisione nella produzione e nell’intralogistica.
La tecnologia continuerà a essere venduta anche in altri segmenti, tra cui la movimentazione dei materiali, la pulizia e altri campi della robotica di servizio, con il nome di prodotto Sevensense.

La partnership con Sevensense evidenzia il successo dell’impegno di ABB nel coltivare la prossima generazione di innovazioni.
Attraverso il suo ecosistema di partner e la collaborazione con start-up e università, ABB sviluppa tecnologie all’avanguardia a beneficio delle imprese globali.
I circa 35 dipendenti di Sevensense continueranno a lavorare presso la sede svizzera di Zurigo.

Per saperne di più visita il sito ufficiale di ABB





A proposito di Sistemi di Magazzino