Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Rulliere motorizzate e folli: cosa sono e a cosa servono

Un affascinante sguardo dentro al mondo delle rulliere, alla scoperta dei loro tipi e funzioni, illustrando come esse plasmino la nostra vita quotidiana e il settore industriale. Scopri di più




Sistemi di Magazzino

Rulliere motorizzate e folli: cosa sono e a cosa servono

10 Agosto 2023

La logistica, termine divenuto di uso comune in un’era dominata dall’evoluzione del marketing, sta cambiando il volto delle imprese.
Le aziende non sono più viste come organismi in cui ogni settore funziona indipendentemente; al contrario, si stanno trasformando in entità integrate, dove i diversi processi coesistono in armonia e rispondono alle esigenze mutevoli del mercato.
In questo contesto, le rulliere stanno acquisendo un ruolo essenziale, soprattutto nel settore della logistica.
Con l’aumento della richiesta di consegne rapide, personalizzabili e flessibili, il mondo della logistica ha dovuto rivedere i propri processi interni.
Oggi, le aziende utilizzano diverse tipologie di rulli per il trasporto dei pallet, tra cui rulli motorizzati e folli, modulabili in base alle necessità aziendali.
Questi strumenti sono diventati indispensabili nei centri di distribuzione e nei punti di smistamento.

Cosa sono le rulliere?

Le rulliere, presenti in diverse situazioni, dalle industrie ai supermercati, consentono il trasporto agevole delle merci.
Queste attrezzature sostituiscono i nastri trasportatori, grazie a una sequenza ininterrotta di rulli che permette lo spostamento di oggetti lungo percorsi stabiliti.
Le rulliere sono strumenti che facilitano il trasporto di prodotti lungo un tracciato definito.
Non solo garantiscono il progresso degli oggetti, ma sostengono anche il loro peso.
Variano in dimensione e materiali, in base al carico da trasportare.
Il termine ‘rulliera‘ deriva dalla presenza di questi rulli, comunemente cilindrici, a volte conici.

Rulliere motorizzate vs rulliere folli: il confronto

Conosciute come rulliere folli, queste attrezzature funzionano grazie alla gravità o alla forza di chi deposita l’oggetto sulla rulliera.
Frequentemente, si trovano in aeroporti o supermercati.
Per spostare la merce, si utilizza la pendenza o una leggera spinta, se la rulliera è orizzontale.
Il basso attrito e la conformazione della rulliera permettono alla merce di avanzare lungo il trasportatore.
Le rulliere motorizzate, dotate di un motore a trazione che mette in movimento i rulli, sono ideali per spostare merci di dimensioni importanti.
Questo tipo di rulliera è usato spesso per movimentare scatole.
I rulli possono essere azionati con un sistema a cinghia piana tangenziale inferiore, adatto per rulliere lunghe fino a 12 metri, per merci dal peso massimo unitario di 30 kg.
Nell’industria, a volte serve avere trasportatori di lunghezza variabile, che si possano aprire e chiudere in base alle esigenze.
In questi casi, si utilizzano le rulliere estensibili, sia motorizzate che a gravità.
Esistono modelli solo estensibili orizzontalmente, ma anche flessibili, adatte a percorrere spazi dalle forme insolite.
Grazie a dei pantografi su cui sono montati i rulli, è possibile allungarli a piacere.

Vuoi conoscere in anteprima le notizie pubblicate su Logisticamente.it?
Ricevi la newsletter gratuita per rimanere aggiornato sulle ultime novità del mondo della logistica





A proposito di Sistemi di Magazzino