Disagi trasporto
Trasporti nazionali e internazionali

Trasportounito: maggior sostegno all’autotrasporto genovese

25 settembre 2018
Più di un mese fa crollava il ponte Morandi, il viadotto sul torrente Polcevera che oltre a spezzare la vita di oltre 40 persone ha creato disagi a cittadini e imprese di autotrasporto genovesi (e non solo).

Disagi
traducibili in un -15% di diminuzione della produzione e del fatturato, a seguito della crescita di un’ora e mezza dei tempi d’attesa da e per il porto di Genova.
Le previsioni per il futuro sono tuttavia ben peggiori: nelle prossime settimane la riduzione del fatturato raggiungerà il -30%, con tempi medi in coda superiori alle tre ore e mezza.

Uno scenario insostenibile di cui ha parlato Trasportounito, che ha chiesto al Governo ulteriore supporto per le industrie locali.

“Non esistono purtroppo alternative o Piani B. Senza un intervento deciso dello Stato, non sarà possibile assicurare la continuità operativa del porto di Genova e del sistema logistico del Nord Ovest”, ha sottolineato Giuseppe Tagnochetti, coordinatore di Trasportounito Liguria.

In cosa consiste la proposta?
La prima richiesta è chiedere al Governo di ristorno economico per tutte le aziende che operano da e per il porto di Genova.
La seconda è un ulteriore aiuto alle imprese di autotrasporto residenti o con sede operativa registrata nei comuni appartenenti alla città metropolitana ligure.
Il terzo intervento, forse il più delicato, è infine quello di evitare il passaggio da Genova dei trasporti nazionali diretti in aree lontane dalla città e che devono sostenere le deviazioni obbligatorie su A7 e A26.

Insomma, in una definizione la richiesta al Governo è di in qualche modo compensare le perdite che le aziende dovranno loro malgrado sostenere nel periodo che va dal crollo del Morandi alla costruzione di una nuova infrastruttura.

Altri articoli per Trasporti nazionali e internazionali

Trasporti nazionali e internazionali

Ultimi articoli per Trasporto

Trasporti nazionali e internazionali

Decarbonizzazione trasporti, Coca-Cola rinnova la flotta con i camion elett...

07 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Trasporto marittimo: alla scoperta del container tracking

05 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Logistica last-mile: Amazon ha attivato quattro hub di micromobilità per ri...

01 dicembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Amazon FASTforward 2022, il summit sulla sostenibilità per il settore dei t...

24 novembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Savise Express: la logistica in Sicilia, tra mancanza di infrastrutture e c...

24 novembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Trasporto idroviario: maxi-carichi transitati al porto fluviale di Cremona

23 novembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Trasporto marittimo: cos’è il progetto europeo «LOSE+»?

14 novembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Logistica sostenibile: in Svizzera percorsi più di 5 milioni di km dai cami...

09 novembre 2022
Servizi e accessori per il trasporto

Lettera di vettura digitale: terminata la sperimentazione del progetto e-Cm...

07 novembre 2022
Trasporti nazionali e internazionali

Amazon celebra il successo raggiunto dai fornitori e dagli autisti del serv...

03 novembre 2022

Video

Vedi tutti
Dalle Aziende

Modula Farm, la coltivazione verticale e sostenibile senza vincoli di stagioni, distanza e clima

10 novembre 2022
Eventi e Workshop
Logisticamente Out: il workshop in 60 secondi
29 maggio 2019
Interviste
La transpologistica - Global Summit
01 dicembre 2017

Newsletter

Iscriviti alle nostre newsletter!

Ricevi gratuitamente informazioni e aggiornamenti in materia di logistica, trasporti, magazzino.

Seguici su LinkedIn

Logisticamente.it