La Giunta provinciale altoatesina approva un nuovo documento sul trasporto merci, attento all’inquinamento ambientale e acustico.




Logistica Sostenibile

Nuove proposte per il trasporto merci in Alto Adige.

22 Maggio 2015

La Giunta provinciale altoatesina ha approvato un documento sul trasporto merci in Alto Adige, la cui priorità principale è il passaggio del traffico pesante da gomma a rotaia.
Il presidente Arno Kompatscher ha sottolineato che “l’asse del Brennero è il corridoio alpino su cui pesa maggiormente il traffico di transito, e per abbattere l’inquinamento ambientale e acustico è necessario ridurre l’impatto dell’autostrada del Brennero”.

L’autostrada viaggiante ROLA va prolungata: in futuro dovrà andare dal Brennero a Trento potendo contare su materiale rotabile meno impattante dal punto di vista acustico.
Per quanto riguarda l’annunciato inserimento del limite dinamico di velocità lungo la A22 in caso di superamento dei valori di soglia per le emissioni inquinanti, a fare da test-pilota saranno Bressanone, Bolzano e la Bassa Atesina.

Con l’eurovignetta Toll+ verrà imposto un pedaggio supplementare ai mezzi pesanti maggiormente inquinanti.
Si pensa inoltre di sviluppare il progetto iMonitraf per monitorare il traffico lungo il corridoio alpino.
Il documento dovrà ora essere discusso con Trento e Innsbruck.





A proposito di Logistica Sostenibile