Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Logistica e cloud computing.

Imprenditori della logistica sarebbero coinvolti nella vendita delle quote.




Outsourcing

Mps vende Guasticce.

24 Aprile 2013

Il Monte dei Paschi di Siena ha messo vendita gran parte delle sue quote nell’Interporto di Guasticce del quale è oggi il maggiore azionista con 36,3% seguito dalla Regione Toscana con il 17,8%.

Trattative sarebbero in corso, infatti, con imprenditori del nord Italia, specializzati nel settore della logistica.
Intanto l’Assemblea dei soci dell’Interporto ha deliberato all’unanimità (presente circa il 66% dei soci) un aumento di capitale fino a 18 milioni di euro.

L’Interporto punta a passare dall’attuale capitale di 11 milioni e 700mila euro, a quasi 30 milioni, con l’emissione fino a 34.853 azioni da 516 euro l’una.

“La nostra – commenta il presidente dell’Interporto, Federico Barbera – è una struttura valida, con un patrimonio di 160-170 milioni.

È chiaro e positivo che ci siano imprenditori interessati a investire.
Ed è positivo anche che ci siano stati contatti con l’Authority, perché porto e Interporto devono agire di concerto.
Ora, però, si tratta di passare dalle dichiarazioni di intenti ai fatti”.





A proposito di Outsourcing