Ricapitalizzazione della società e investimenti per un futuro competitivo.




Outsourcing

Bologna: nuova era per l’Interporto.

4 Marzo 2013

Lo scorso 28 febbraio l’assemblea dei soci dell’Interporto Bologna Spa ha deciso di aumentare il capitale sociale.

È già stata deliberata una prima fase, con un aumento da 13.743.928 fino a 22.436.776 di euro, alla quale seguirà una seconda fase, per un aumento complessivo di circa 15 milioni di euro.

La decisione della ricapitalizzazione della società è avvenuta in contemporanea all’illustrazione delle linee guida del nuovo piano industriale 2013-2016, che prevede investimenti per creare, potenziare e innovare i servizi alle imprese e alle persone; sviluppo e consolidamento di una rete di partnership; definizione di modelli economici sostenibili e investimenti nella ricerca e nello sviluppo; consolidamento del posizionamento dell’Interporto di Bologna nello scenario internazionale e investimenti nella specializzazione logistico intermodale del nodo dell’Interporto di Bologna.

Alessandro Ricci, presidente dell’Interporto, l’ha definito l’inizio di una nuova era, con un agire più competitivo e aggressivo nel panorama internazionale.





A proposito di Outsourcing