Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Riconversione dell’ex Centrale del Latte di Genova.

Spazio ad una multinazionale della logistica portuale .




Outsourcing

Riconversione dell’ex Centrale del Latte di Genova.

17 Gennaio 2013

Adesso è ufficiale: c’è una nuova proposta di riconversione dell’ex Centrale del Latte di Genova.
Una multinazionale della logistica portuale e aeroportuale – già presente sul territorio genovese con una piccola sede – è intenzionata ad ampliarsi, insediandosi nel sito di Fegino.

Lo hanno comunicato gli assessori al lavoro e allo sviluppo economico della Regione Liguria e del Comune di Genova, Enrico Vesco e Francesco Oddone ai rappresentanti dei lavoratori e alle organizzazioni sindacali, nel corso di un incontro per fare il punto sul futuro dell’area.

Si tratta di un’azienda molto solida che ha convinto anche sul fronte delle opportunità occupazionali che si possono creare.

L’impegno è che in quell’area vengano ricollocati i lavoratori della ex Centrale del Latte attualmente in cassa integrazione.

Fegino è stata valutata idonea dal gruppo che ha un bilancio consolidato a livello italiano di 500 milioni di euro e di 2 miliardi a livello mondiale.

A questo punto deve partire la trattativa tra le due parti – gli attuali proprietari (Parmalat-Lactalis) e i potenziali acquirenti – che dovranno mettersi d’accordo sul valore dell’area.





A proposito di Outsourcing