Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Bocconi dalla parte di Giachino.

L'università promuove il piano della logistica.




Outsourcing

Bocconi dalla parte di Giachino.

6 Novembre 2012

Durante il convegno “Le politiche dei trasporti e della logistica come strumenti per la competitività”, organizzato dal CERTeT – Centro di Ricerca in Economia Regionale, Trasporti e Turismo – e svoltosi a Milano il 29 ottobre, l’Università Bocconi di Milano ha affrontato il tema del Piano nazionale della Logistica.

Il professor Lanfranco Senn, direttore del CERTeT dell’Ateneo, ha affermato che il documento del Piano nazionale della Logistica è un fattore imprescindibile di competitività, e fondamentale per contribuire in modo sostanziale per una decisa organizzazione del trasporto delle merci in linea con gli indirizzi europei.

È emersa inoltre la necessità di procedere velocemente all’approvazione delle riforme, affinché si possa organizzare una logistica più efficiente.

Il CERTeT, fondato nel 1995, svolge ricerche sulle dinamiche di sviluppo territoriale e garantisce l’indipendenza scientifica, attraverso una pluralità di committenti, tra cui spiccano la Commissione UE, i Ministeri, le Regioni gli Enti Locali e le Camere di Commercio.





A proposito di Outsourcing