I firmatari si impegnano nella costruzione di nuove infrastrutture portuali nel quadrante sud orientale della Sicilia.




Outsourcing

Porti siciliani: varato nuovo Protocollo.

13 Settembre 2012

Una nota del Ministero dei trasporti e delle Infrastrutture comunica la firma del Protocollo d’intesa per l’intermobilità in Sicilia.

Il Ministero, con il programma PON Reti e Mobilità 2007-2013, la Regione Sicilia, le Autorità portuali di Augusta e Catania, la Società Interporti siciliani, ed altri Enti territoriali della Sicilia finanzieranno e verificheranno la costruzione di nuove infrastrutture, portuali ed interportuali.

Obiettivo del progetto è sviluppare la logistica della Regione ed incentivare lo scambio commerciale nel Sud-Est dell’isola.

L’intesa è stata auspicata anche dalla Commissione europea, ed evidenzia l’intento di impiegare gli investimenti nella crescita di quest’area geografica, attraverso la comune partecipazione degli Enti locali.

In particolare il nuovo Protocollo prevede interventi immediatamente attivabili: realizzazione di piazzali e banchine per il traffico dei containers nel Porto di Augusta, realizzazione di una darsena commerciale nel Porto di Catania e costruzione di un Polo intermodale nell’Interporto di Catania.





A proposito di Outsourcing