Questo sito richiede JavaScript per funzionare correttamente. Si prega di abilitare JavaScript nel browser e ricaricare la pagina.
Sensori di visione (presenza e misurazione) per la logistica Cognex, su Logisticamente.it

Jungheinrich_presenta_in_anteprima_un_carrello_agli_ioni_di_litio




1 Giugno 2011

Jungheinrich presenta in anteprima un carrello agli ioni di litio

Gli esperti di intralogistica di Amburgo presentano in anteprima un carrello di serie con tecnologia agli ioni di litio.
Questo mezzo è attivamente coinvolto nel processo di scarico da automezzo durante lo show sul flusso dei materiali organizzato in occasione della fiera presso lo stand Jungheinrich.

«Il carrello agli ioni di litio presentato in fiera è lo sviluppo di un’innovazione tecnologica iniziata con il carrello “Concept ’08” presentato in occasione del CeMAT 2008.
Sono molto soddisfatto della rapida implementazione di questa tecnologia di trasmissione. Le prime prove sul campo sono ancora in corso», dichiara Hans-Georg Frey, Presidente del Consiglio di Amministrazione di Jungheinrich AG.

Questi carrelli agli ioni di litio sono ordinabili già a partire dall’estate 2011.
Il carrello dotato di tecnologia agli ioni di litio è un transpallet elettrico a timone modello EJE 112i.

Uno dei vantaggi principali di tale tecnologia è rappresentato dal design della batteria.
Essa pesa solo 14 chilogrammi e consente di ridurre il peso del carrello di circa 150 kg rispetto al carrello base EJE 116 di Jungheinrich.

Grazie al superiore grado di rendimento della batteria agli ioni di litio e al volume ridotto del carrello, il consumo energetico si è notevolmente ridotto.
L’uso di una batteria più piccola e leggera si traduce in un vano batteria ridotto e, di conseguenza, in un carrello più compatto.
La lunghezza incluso spalla forche L2 è di soli 425 millimetri mentre quella del modello EJE 116-120 ammonta a 494 millimetri.

EJE 112i: impiego negli spazi più ristretti e in aree sensibili al peso
Il peso del nuovo carrello agli ioni di litio Jungheinrich comprensivo di batteria è di soli 289 chilogrammi. Ciò significa una riduzione del peso di oltre il 30 per cento.

Questo facilita l’utilizzo del carrello non solo negli spazi più ristretti ma anche in aree sensibili al peso come ad esempio sulle sponde degli automezzi.

«Questa soluzione del carrello combina la robustezza e l’efficienza del nostro elevatore elettrico con i vantaggi della tecnologia avveniristica agli ioni di litio», così il Dr. Klaus-Dieter Rosenbach, Membro del Consiglio di Amministrazione – Tecnica Jungheinrich AG.

Un altro vantaggio dell’applicazione della tecnologia agli ioni agli elevatori elettrici è la gestione semplice ed intuitiva della batteria. Essa è a forma di valigetta 24 ore con maniglie integrate e, grazie al suo peso ridotto, è estremamente maneggevole.

Inoltre, dispone di una veloce ricarica grazie al caricabatteria appositamente progettato con tecnologia di carica ad alta frequenza.
Tramite curve di carica dedicate all’impiego con l’EJE 112i sono facilmente realizzabili brevi tempi di ricarica. Ciò garantisce uno sfruttamento flessibile del carrello, anche su più turni.

La ricarica completa della batteria richiede 80 minuti. In qualsiasi momento è possibile una ricarica intermedia. Circa il 50 per cento della capacità della batteria può essere così accumulato entro 30 minuti.

La batteria è esente da manutenzione. Assenti quindi i costi del personale addetti alla manutenzione come nel caso delle batterie piombo-acido e i costi per l’infrastruttura di carica.

L’interazione delle singole celle è monitorato da uno speciale sistema integrato di gestione della batteria Jungheinrich. Ciò garantisce il pieno funzionamento del carrello.

EJE 112i: tecnologia trifase combinata con la tecnologia agli ioni di litio
Il nuovo carrello agli ioni di litio si basa sulla comprovata tecnologia Jungheinrich applicata sul transpallet modello EJE 116.

L’impiego dell’ultima generazione di tecnica trifase in combinazione con l’efficienza energetica della tecnologia agli ioni di litio si traduce in ridotti costi d’esercizio e, contemporaneamente, in un limitato consumo di energia dando un ulteriore contributo alla riduzione delle emissioni CO2.

Il motore di guida è esente da manutenzione, i comandi sono protetti da polvere e umidità grazie all’incapsulamento secondo IP 54.

Come molti carrelli a timone Jungheinrich, anche l’EJE 112i dispone del sistema Pro TrakLink che assicura una compensazione di livello durante la salita obliqua su rampa.
Grazie ad un collegamento meccanico entrambe le ruote di supporto si trovano sempre alla stessa altezza. Ciò comporta una minore usura delle ruote di supporto.

L’EJE 112i è equipaggiato con una testata del timone adattata alle esigenze ergonomiche dell’operatore.
Grazie alla combinazione di forme e colori, i tasti sono facilmente riconoscibili al tatto e alla vista mentre il tasto a bilanciere garantisce un utilizzo facilitato in ogni posizione del timone.
Il tasto di marcia lenta è stato posizionato sotto la testata del timone e facilmente raggiungibile dall’operatore durante la guida con il timone in posizione verticale.





A proposito di Direttamente dalle Aziende